Incredibile Flick: più titoli che partite perse con il Bayern

Un risultato da Guinness dei Primati, nonché un altro dispiacere a… Guardiola.

di Redazione Il Posticipo

Hansi Flick nella storia del calcio, entrando dalla porta secondaria. Il suo Bayern Monaco centra il “sextete” vincendo il Mondiale per Club nella finale contro il Tigre e completa un capolavoro. Ha vinto Campionato e Coppa di Germania. Supercoppa tedesca ed Europea. Champions e Mondiale per club. Un risultato da Guinness dei Primati, nonché un altro dispiacere a… Guardiola. Dopo essere partito meglio di lui con il Bayern il tecnico dei bavaresi lo ha raggiunto nell’olimpo degli allenatori capaci di portare la propria squadra a vincere tutto. Entrambi, se mai qualcuno ci riuscirà, potranno solo essere raggiunti. Impossibile fare meglio… sono finiti i trofei.

SCOMMESSA – Una scommessa stravinta quella della dirigenza del club tedesco: in pochi, neanche il più ottimista e sfegatato tifoso del Bayern, avrebbero scommesso, nel novembre del 2019, che  appena 15 mesi dopo una squadra in affanno al settimo posto in Bundesliga sarebbe salita in vetta prima in Germania, poi in Europa e infine nel mondo. E con che ruolino: una Champions vinta con un memorabile 8-2 ai danni del Barcellona. E una Bundesliga senza la macchia di una sconfitta nel post lockdown. Risultato sorprendente, ma fino a un certo punto. Flick si è guadagnato prima la stima e poi la fiducia dei calciatori. Muller, uno che di Bayern vincenti ne ha vissuti, aveva intravisto le possibilità di stravincere. E non si è sbagliato.

DOHA, QATAR – FEBRUARY 11: head coach Hans-Dieter Flick of Bayern Muenchen looks on during the finale FIFA Club World Cup Qatar 2020 match between FC Bayern Muenchen and Tigres UANL on February 11, 2021 in Doha, Qatar. (Photo by Gaston Szerman/DeFodi Images/Getty Images)

TITOLI – Flick sale in cima al mondo con numeri travolgenti. Basti pensare che nella sua esperienza da allenatore del Bayern Monaco, ha vinto sei titoli e perso appena cinque partite. Uno score straordinario: 55 vittorie, cinque sconfitte e altrettanti pareggi. 210 gol fatti e 68 subiti. Una media punti di 2,63 a partite e di 3,08 gol a match. Numeri impressionanti che potrebbero portarlo a una nuova sfida. Salire sul tetto del mondo con la Nazionale tedesca. Il tecnico, infatti, come riportato dalla Bild, è il più papabile dei candidati alla successione di Low sulla panchina della nazionale tedesca. Per ora, però, se lo gode il Bayern Monaco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy