Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Incredibile al Bruges, Dennis non è convocato per lo Zenit: è sceso dal pullman perchè…non poteva sedersi dove voleva lui!

(Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Le regole sono regole, a maggior ragione in tempo di pandemia. I contagi da Covid-19 non risparmiano il calcio e bisogna seguire rigidi protocolli per evitare la diffusione del virus. Tra le misure c'è la necessità di sedersi separati sul...

Redazione Il Posticipo

Le regole sono regole, a maggior ragione in tempo di pandemia. I contagi da Covid-19 non risparmiano il calcio e sia i giocatori che lo staff dei club devono seguire rigidi protocolli per evitare la diffusione del virus all'interno delle "bolle" create per mandare avanti campionati e coppe europee. I divieti e le precauzioni sono tanti e alcuni impattano direttamente sulla vita dei calciatori, magari costretti a spiegare ai figli appena tornati da scuola che è meglio non abbracciare papà... Dovrebbe essere un po' più semplice invece rispettare qualche restrizione minore, come la necessità di sedersi separati sul pullman. Ma evidentemente non tutti ci riescono.

PULLMAN - E quindi, come riporta Het Laatste Nieuws, l'attaccante del Bruges Emmanuel Dennis non sarà della partita nel match di Champions League contro lo Zenit San Pietroburgo. Motivo? Secondo la stampa belga, l'aver lasciato il pullman della squadra dopo che gli era stato impedito di sedersi...dove voleva lui a causa delle misure anti-Covid imposte dal club. Una scenetta che gli costerà una multa, oltre all'assenza nella partita. E dire che nel match in Russia era stato proprio lui uno dei marcatori nella vittoria per 2-1 della squadra belga. Che però a questo punto dovrà fare a meno di una delle stelle per la gara casalinga.

NON CONVOCATO - Dal canto suo il tecnico Philippe Clement non ha detto molto sulla questione, come riporta Sportbible. L'allenatore del Bruges si è limitato a confermare che Dennis non è tra i convocati e che è meglio non parlare di quello che è successo. "Dennis non è infortunato, ma non è tra i calciatori. convocati. Non ha seguito le regole del club, dirò soltanto questo al riguardo. Preferisco concentrarmi sui calciatori che ho disponibili". Non ottimo comunque il rapporto dei giocatori del Bruges con la Champions League. Lo scorso anno due calciatori, Diatta e Mata, si erano beccati entrambi il secondo giallo dopo il pareggio all'ultimo minuto contro il Galatasaray: il primo per essersi tolto la maglia, il secondo per aver distrutto la bandierina del corner. In ogni caso, una scena meno assurda di quella avvenuta con Dennis...