calcio

Incredibile a Frosinone: palloni in campo per interrompere il gioco

Incredibile allo Stirpe: i calciatori del Frosinone sono stati pizzicati dalle telecamere mentre lanciavano in campo un pallone dai bordi del campo con l'intenzione di perdere tempo. E intanto il Palermo presenterà ricorso.

Redazione Il Posticipo

Che la partita tra Frosinone e Palermo fosse sentita, è abbastanza ovvio. Ma che si assistessero a scene di evidente antisportività, forse non era preventivabile. I siciliani si lamentano per l'invasione di campo e presentano ricorso, ma quello che forse passerà alla storia è...l'episodio dei palloni. Tra l'altro ben documentato dalle telecamere. I calciatori del Frosinone sono infatti stati pizzicati mentre lanciavano in campo un pallone dai bordi del campo con l'intenzione di perdere tempo e impedire al Palermo la rimonta che poteva valere la Serie A. La presenza di due palloni in campo costringe infatti l'arbitro a fischiare l'interruzione del gioco.

RICORSO PALERMO - Un gesto che certamente farà discutere e che probabilmente verrà inserito nel ricorso del Palermo. Il presidente rosanero ha infatti dichiarato che il club ha presentato una riserva verso l'omologa del risultato e che successivamente verrà fatto un ricorso, le cui motivazioni saranno rese note al momento dell'esposto. Un finale molto particolare, per una Serie B che sembrava aver dato il suo ultimo verdetto e che invece potrebbe continuare a far discutere e a cambiare le carte in tavola ben oltre gli ultimi novanta focosissimi minuti.