Incredibile a Birmingham: tifoso entra durante il derby e colpisce in testa Grealish…che poi segna il gol vittoria!

Incredibile a Birmingham: tifoso entra durante il derby e colpisce in testa Grealish…che poi segna il gol vittoria!

Il derby di Birmingham tra City e Aston Villa si trasforma in un far west. Una scena difficilmente riscontrabile nel calcio inglese, che sta facendo il giro del mondo. Un tifoso della squadra di casa è sceso in campo e ha colpito alla testa Jack Grealish, calciatore dell’Aston Villa.

di Redazione Il Posticipo

Il derby di Birmingham tra City e Aston Villa si trasforma in un far west. Una scena difficilmente riscontrabile nel calcio inglese, che sta facendo il giro del mondo. Un tifoso della squadra di casa è sceso in campo e ha colpito alla testa Jack Grealish, calciatore dell’Aston Villa.

INVASIONE – L’episodio è avvenuto durante il primo tempo del match, quando ad un certo punto dalle tribune è arrivato un invasore. Una scena non così inusuale in Inghilterra, se non fosse che stavolta la persona che è entrata in campo non cercava un abbraccio con uno dei calciatori, anzi. Il suo bersaglio è stato il numero 10 della squadra ospite, che è stato colpito con violenza in testa, prima che la sicurezza riuscisse a bloccare l’invasore solitario con l’aiuto dei calciatori di entrambe le squadre.

PRECEDENTE – In ogni caso, Grealish ha continuato a giocare nonostante il colpo ricevuto. Anzi, durante la ripresa ha addirittura segnato la rete del vantaggio dell’Aston Villa al minuto 67.  L’invasore invece è stato fermato e arrestato, ma mentre usciva dal campo, come riporta il Sun, ha anche salutato il pubblico di casa. Che, purtroppo, lo ha applaudito per il gesto. Un altro problema di violenza per il calcio nel Regno Unito, dopo che in Scozia un tifoso ha litigato con il capitano dei Rangers, scendendo in campo dagli spalti e scambiando con Tavernier qualche colpo mentre il calciatore stava per effettuare una rimessa laterale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy