Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Incastro Real: aspetta Pochettino, che deve liberarsi dal PSG. E così blocca anche Sarri e Conte…

MILAN, ITALY - OCTOBER 06:  Head coach of FC Internazionale Antonio Conte (R) shakes hands with head coach of Juventus Maurizio Sarri before the Serie A match between FC Internazionale and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 6, 2019 in Milan, Italy.  (Photo by Marco Luzzani - Inter/Inter via Getty Images)

Il Real Madrid cambia nuovamente programma. E genera un effetto domino... a incastro.

Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid cambia nuovamente programma. E ricompone la sua strategia dopo aver perso la corsa per Allegri, prima scelta per sostituire Zidane in panchina. Una scelta, quello del tecnico livornese, che ha spiazzato la Casa Blanca, adesso impegnata in un casting che genera un effetto domino. Anzi, incastro. E nelle maglie di questi meccanismi entrano anche due tecnici italiani.

POCHETTINO - Il Real Madrid non ha fretta: come riportto da AS, prenderà la decisione dopo aver studiato tutte le opzioni sul mercato. Secondo AS, in pole c'è Pochettino. Un gestore con una filosofia di gioco aderente alle qualità del gruppo. C'è solo un problema. E neanche piccolo: il Real Madrid non vuole né può imbastire trattative ufficiali con Pochettino, allenatore sotto contratto. E fra l'altro con il PSG , entità con cui Florentino Pérez ha un ottimo rapporto. Mani legate, a meni che non sia proprio Pochettino a sciogliere i nodi, prendendo di sua sponte la decisione di lasciare Parigi. È il suo unico modo per finire sulla panchina del Real.

DOMINO - Su Pochettino, però, non c'è solo il Real. Anche il Tottenham di Levy è a caccia di un allenatore e non gli spiacerebbe affatto riaverlo. La dirigenza del resto ha bisogno di un colpo importante dopo aver perso Mourinho. E qui entrano in scena Sarri e Conte, vittime dell'incastro. L'ex tecnico dell'Inter può ambire a una panchina importante. Se Pochettino lascia il PSG per il Real, si libera un posto a Parigi. Se invece lascia per andare a Londra apre addirittura due autostrade: una per Parigi l'altra per Madrid. Il tecnico leccese, però, non gode di ottime referenze fra i blancos, che non amano molto, storicamente, i sergenti di ferro. Osservatore della vicenda è anche Sarri, che nel... traffico è in terza fila e deve aspettare cosa decideranno nelle tre capitali. Se Conte va a Parigi e Pochettino trova casa... blanca, per l'ex tecnico di Napoli, Chelsea e Juventus si riaprirebbero le porte della Premier, nel North London. Tutto però, dipende dal tecnico argentino e da ciò che vorrà fare il Real Madrid. Il mercato è fluido, e negli incastri ci si infila benissimo...