Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

In tribuna con Suarez e papà Messi, il piccolo Mateo esulta al gol fantasma del Barça e…

Il calcio sa essere emozionante e, in alcuni casi, causa reazioni particolarmente inaspettate. Proprio come è successo al piccolo Mateo Messi che esulta a un gol fantasma del Barça e lo..."zio" Suarez lo prende in giro

Redazione Il Posticipo

Non capita in tutte le partite ma, qualche volta, un giocatore fa un gol così tanto bello e difficile che i tifosi non possono fare altro che alzarsi in piedi e applaudire. E si tratta di un gesto spontaneo, semplice e difficilissimo allo stesso tempo. E... chi sa essere spontaneo meglio di chiunque altro se non un bambino? Ecco cosa è successo a Mateo Messi, figlio di Leo. Che però è stato preso in giro da Luis Suarez per aver... esultato a un gol fantasma. La palla era finita sull'esterno della rete, ma l'erede della Pulce non se n'è accorto e ha festeggiato.

ZIO MORDE! - Le immagini sono talmente innocenti da essere davvero eccezionali. Il piccolo Mateo, pensando di aver assistito a un gol, stringe e solleva i pugni. E a quel punto Luis Suarez... sgrana gli occhi. No, non lo morde ma sorride e gli dice qualcosa, con papà Leo che se ne avvede e si avvicina al figlio per dirgli qualcosa. Gli avrà spiegato che sembrava davvero gol, ma che il pallone in porta non ci è entrato? Al momento, il video sta facendo il giro del mondo alla solita velocità della luce, anche perchè regala un Luis Suarez così divertito che quasi...sembra strano!

RECIDIVO - In ogni caso, non si può dire che Mateo non stia migliorando. Almeno stavolta ha esultato a un gol fantasma...del Barça e non del Betis. Del resto più di una volta è stato immortalato con altre maglie e una spiegazione è stata fornita da Leo Messi in persona: "A Mateo piacciono tutte le maglie e se le mette addosso. Ma l'ultima volta, giocando insieme alla Playstation mi ha detto 'io prendo il Liverpool, quelli che ti hanno battuto e tu il Barcellona'. Capisce ma... non si rende conto ancora del tutto". Del resto è piccolino. E l'importante è che alla fine il Barça si sia portato a casa la partita con un Griezmann magistrale.