Svezia, arriva la sostituzione più assurda dell’anno: si infortuna appena entrato…per colpa del compagno che esce!

Svezia, arriva la sostituzione più assurda dell’anno: si infortuna appena entrato…per colpa del compagno che esce!

La sostituzione più incredibile della stgione? Arriva dalla Svezia, dove un giocatore che viene sostituito, nel battere il cinque al compagno che gli subentra, lo colpisce in un occhio. Costringendolo a dover uscire dal campo appena entrato!

di Redazione Il Posticipo

Giocare in seconda divisione deve essere davvero molto stimolante. L’idea è quella di avere abbastanza motivazione per arrivare gradualmente a giocare all’apice del calcio nazionale. Certo, non basta la motivazione e non basta neanche il solo talento di 11 giocatori. Una stagione si gioca in almeno 15/20 giocatori e a quel punto la competizione, persino dentro la stessa squadra, è ancor più intensa. Anche perchè, a volte, i titolari temono che un compagno di squadra possa rubargli il posto. E in seconda divisione svedese, inavvertitamente, un giocatore ha cercato di non perdere il posto in squadra (?) accecando il proprio compagno che gli subentrava.

INCIDENTE – Ovviamente è stato un incidente: un buffo, incredibile e sfortunato incidente. All’ottantaduesimo minuto della sfida tra Östers e Degerfors, l’allenatore della squadra ospite decide che è arrivato il momento di tentare il tutto per tutto e comunica al quarto uomo che dovrà uscire il centrocampista Lindahl per far posto al giovane Özgun che scalpita a bordocampo. Lindahl si avvicina alla linea laterale e saluta il compagno che gli porge entrambi i palmi delle mani per ricevere la carica con un doppio-cinque. Il doppio colpo di mani, però non è stato ben assestato…o forse sì?

UNO – Fatto sta che un dito di Lindahl finisce dritto nell’occhio di Özgun, che entra in campo ma richiede subito le cure mediche. Ed è costretto a rimanere fuori dal campo per parecchi minuti, rientrando praticamente solo per essere presente al fischio finale. Certo, forseil giocatore che stava uscendo avrebbe dovuto prestare maggior attenzione a dove metteva…la cinquina. Ma anche la vittima del caso, ora, ha imparato che porgere le mani troppo vicine al volto in quella particolare forma di saluto può risultare sconveniente. Come ha spiegato al quotidiano Expressen, “È uno degli infortuni più strani che abbia vissuto”. Complicato, visto la dinamica, dargli torto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy