Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

interviste

In Spagna infuriano le polemiche, Busquets: “A noi il 2-1 sembrava in fuorigioco”

MADRID, SPAIN - JUNE 04: Sergio Busquets of Spain runs with the ball during the international friendly match between Spain and Portugal at Wanda Metropolitano stadium on June 04, 2021 in Madrid, Spain. (Photo by David Ramos/Getty Images)

A pochi centimetri dalla gloria. In Spagna si recrimina, e non poco, sul gol del 2-1 messo a segno da Mbappé.

Redazione Il Posticipo

A pochi centimetri dalla gloria. In Spagna si recrimina, e non poco, sul gol del 2-1 messo a segno da Mbappé. Una rete molto discussa oltre i Pirenei e non troppo digerita dai media. Tutto nasce dal gol convalidato su un possibile fuorigioco dell'attaccante del PSG. Il tocco di Eric Garcia, in scivolata nel tentativo di intercettare il pallone destinato a Mbappé, rimette in gioco il francese ma Busquets non è facile da convincere. Le parole del capitano della Spagna, riprese dal Mundo Deportivo, sono cariche di amarezza.

FUORIGIOCO  - Il centrocampista del Barcellona non usa mezzi termini nell'analizzare l'operato del direttore di gara. "Quanto accaduto è una vergogna. La Spagna ha giocato un'ottima partita e non meritava assolutamente di perdere. La Francia ha trovato il gol con due giocate abbastanza casuali e nate in modi diversi. A tutti noi sembrava, da dentro il campo, che la posizione di Mbappé fosse irregolare. L'arbitro ci ha detto che Kylian era in fuorigioco ma Eric Garcia lo rimette in gioco con un tocco che era mirato a giocare il pallone. A mio avviso questo non ha molto senso è ovvio che un difensore cerchi di raggiungere il pallone ma questo non significa averlo giocato".

PROSPETTIVE - Al netto dell'amarezza, la sensazione è che questa Spagna abbia enormi margini di crescita. Ha perso solo ai rigori il pass per la finale di Euro 2020 ed è riuscita a presentarsi alla sfida decisiva in Nations League. Il percorso di crescita è evidente. "Dobbiamo continuare su questo percorso, ci manca ancora qualcosa ma abbiamo fatto un altro passo in avanti dal punto dei vista dei risultati. Ci siamo avvicinati ancora di più alla possibilità di tornare a  vincere un trofeo. E abbiamo giocato la partita che volevamo.  Ci eravamo concentrati sul possesso palla in modo da spostare i francesi per costringerli ad allargarsi. Poi nel nostro momento migliore sono riusciti a ribaltare la partita. Comunque questo è il calcio. Non abbiamo molta altra scelta che congratularci con i campioni e guardare avanti perché a breve arrivano le date fondamentali per ottenere il pass per il Mondiale, che è quello che vogliamo”