In Inghilterra chi è in testa, domina. In Italia invece si vince soffrendo…

Il Liverpool mette le mani sulla Premier League grazie a partite spesso dominate. In Serie A invece, si fatica molto di più a vincere con più di due gol di scarto…

di Redazione Il Posticipo

I campionati si fermano per lasciare posto alle nazionali. Numeri alla mano, il Liverpool, vincendo contro il Manchester City, sembra finalmente pronto a portare a casa la Premier League per la prima volta nella propria storia. Premier che sembra… trasferitasi in Italia dove invece il campionato è  sinora più equilibrato. Emerge anche un altro dato curioso. In serie A si vince soffrendo. In Inghilterra la capolista domina. Anche nei punteggi.

DOMINIO  – Gli uomini di Klopp, sinora, hanno vinto tutte le partite tranne una. Uno score impressionante per i risultati ma anche  per il modo in cui sono maturate le vittorie. In cinque occasioni su undici, quasi nella metà dei casi,  il Liverpool ha vinto con più di due gol di scarto.  2-1 con Southampton,  Chelsea, Aston Villa, Tottenham e Leicester. E un 1-o con lo Sheffield. Tre reti di scarto contro Burnley (3-0) e Norwich (4-1). Due reti di scarto contro Arsenal, City e Newcastle.

SOFFERENZA  – In Italia, Juventus che l’Inter hanno vinto molto più della concorrenza. E nella maniera più italiana possibile. Con un solo gol di scarto. Il famoso “muso” tanto caro ad Allegri è ancora nelle corde dei bianconeri. La capolista ha vinte ben 9 partite su 10 con un solo gol di scarto. I nerazzurri, secondi, ne hanno vinte sette su dieci segnando appena un gol in più degli avversari. Ovvero il 90% e il 70% delle vittorie bianconere e nerazzurre sono figlie di un gol di scarto. Match, fra l’altro, quasi sempre ricchi di difficoltà e spesso vinti nei minuti finali di gara. Sia Sarri che Conte provengono dalla Premier, ma a quanto pare, non si sono “contaminati”. In Serie A si gioca e si vince sempre all’italiana.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy