Immobile: “Il gol mi mancava parecchio. Mai un problema con Mancini”

Immobile: “Il gol mi mancava parecchio. Mai un problema con Mancini”

Il centravanti non segnava dal settembre del 2017 e finalmente si toglie il peso. Dopo il gol liberazione, però, nessuna polemica.

di Redazione Il Posticipo

Un’Italia che sa soffrire. Come Ciro Immobile. La partita si era complicata, dopo che l’attaccante della Lazio tornato al gol dopo due anni in Nazionale, aveva spianato la strada agli azzurri. Adesso la qualificazione è a un passo.

DIGIUNO – Al termine del match, Ciro Immobile si è presentato ai microfoni di Rai Sport. “Sono torna a segnare in nazionale dopo due anni. “Il gol mi mancava parecchio. Era un peso troppo grande”. Finalmente lasciato alle spalle. “Su questo digiuno si sono dette tante cose. Sapevo che sarebbe arrivato il mio momento. Siamo felici. Dopo la delusione della mancata qualificazione mondiale adesso dobbiamo rifarci”.

ETICHETTA- Immobile si può anche levare qualche sassolino dalla scarpa ma evita ogni tipo di polemica. In tanti gli avevano appiccicato l’etichetta di centravanti capace di segnare con la Lazio e mai in nazionale. L’attaccante non se ne cura “L’etichetta non mi pesava. Si è sempre cercato di creare un caso anche con il mister ma fra di noi  non ci sono mai stati problemi. L’anno scorso non sono riuscito, per un periodo, a fare la differenza neanche con la Lazio, quindi non potevo pretendere il posto nazionale. Adesso sono partito bene in campionato e anche in azzurro e posso prendermi soddisfazioni”. Chiuso anche il caso riguardante la trasferta in Armenia. Tutto concordato con il mister. “Non sono entrato in campo perchè sapevo che giocare stasera. Il gol è per la mia famiglia che in questi anni di astinenza dal gol in Nazionale mi è stata sempre vicina”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy