Immobile…come Klopp: se i campionati vengono invalidati c’è il problema Scarpa d’Oro…

Immobile…come Klopp: se i campionati vengono invalidati c’è il problema Scarpa d’Oro…

Stagione cancellata, nulla, non valida. Questa la possibilità, vista la pandemia di coronavirus, per quello che riguarda i campionati. E per i premi individuali, come la mettiamo? Anche perchè ce n’è uno che al momento…sarebbe tricolore grazie al laziale…

di Redazione Il Posticipo

Stagione cancellata, nulla, non valida. Questa la possibilità, vista la pandemia di coronavirus, per quello che riguarda i campionati. E per i premi individuali, come la mettiamo? Cosa succede se tutto viene fermato e non si può riprendere e portare a termine le partite che restano? Una bella domanda, ma anche un’eventualità da considerare. Il Pallone d’Oro, che si basa sui risultati ma non solo, verrà assegnato comunque, anche perchè prima o poi si ricomincerà a giocare. Ma per quanto riguarda i premi che riguardano questo scorcio di stagione, ci sarebbe parecchio da discutere. Anche perchè ce n’è uno che al momento…sarebbe tricolore.

PRIMO – La Scarpa d’Oro era alla portata di Ciro Immobile anche quando si giocava, considerando che il laziale è attualmente primo in classifica con 54 punti. Le sue 27 reti realizzate in Serie A (che ha coefficiente doppio) gli permettono di guidare la classifica, davanti a Lewandowski con 50 punti e 25 marcature in Bundesliga e a Cristiano Ronaldo, a 42 visti i 21 gol messi a segno nel nostro campionato. Se tutto dovesse fermarsi così, il biancoceleste rimarrebbe nel dubbio. Gli verrà assegnata comunque, visto che anche gli altri campionati sono fermi, oppure rischia, come il suo ex tecnico Klopp, di vedersi strappare via un trofeo che avrebbe potuto tranquillamente vincere?

DUOPOLIO – Difficile a dirsi, ma considerando che tutti i campionati sembrano dover prima o poi essere completati, Re Ciro dovrà faticare e segnare ancora un po’ per portare a casa l’ambito premio. Una Scarpa d’Oro italiana manca dal 2007, quando se l’è aggiudicata Francesco Totti, ovviamente con la maglia della Roma. L’anno prima era toccato a Luca Toni, re dei bomber tricolori con la Fiorentina. Poi un lungo duopolio targato Messi e Ronaldo, con qualche interruzione uruguaiana firmata Forlan e Suarez. Quest’anno che però la Pulce è attardata in classifica (19 gol, 38 punti), l’occasione per Immobile è più unica che rara. E il laziale di certo guarda con ancora più interesse a quello che succederà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy