Ilicic, dal ritiro alla nomination al Gran Galà del calcio: “Sono un calciatore e un uomo migliore”

Ilicic, dal ritiro alla nomination al Gran Galà del calcio: “Sono un calciatore e un uomo migliore”

Non solo Pallone d’Oro. Appuntamento anche con il Gran Galà del calcio con diversi ospiti illustri. Come Ilicic che racconta cosa gli sia passato per la testa l’anno scorso, quando è stato a un passo dal ritiro.

di Redazione Il Posticipo

Non solo Pallone d’Oro Appuntamento anche con il Gran Galà del calcio con diversi ospiti illustri. Come Ilicic che continua a migliorare. Ecco le sue parole ai microfoni di Sky: “Non solo io tutta la squadra sta facendo bene. Lo scorso anno abbiamo fatto qualcosa di meraviglioso e anche quest’anno stiamo facendo bene”.

ATALANTA – In nomination c’è parecchia Atalanta. “Sicuramente ricordo con piacere la fine dello scorso campionato, giocato con orgoglio e carattere- Un momento indimenticabile non solo per la città, ma anche per i tifosi”. Risolti anche i problemi di continuità. “Non so chi abbia tirato fuori la storia della nonna”. Adesso lo Shakthar: “Noi per adesso pensiamo al campionato, noi sappiamo che con la vittoria contro la Dinamo abbiamo fatto un bel passo in avanti ma sarà una partita molto dura. Daremo tutto, vedremo cosa succede alla fine”.

RITIRO – Un anno assolutamente particolare per il ragazzo che chiude un ciclo. Ilicic, solo stava addirittura pensando di non giocare più.  Aveva pensato addirittura al ritiro: “Un momento molto duro per me e la mia famiglia. Ho capito che nel calcio non esiste solo il pallone. Sono diventato più uomo ho capito che c’è anche qualcosa di più importante come la salute e i propri cari. E adesso mi diverto anche di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy