Il West Ham aggira le regole…per un’ottima causa! Maglie per tutti senza lo sponsor poco etico

Il West Ham aggira le regole…per un’ottima causa! Maglie per tutti senza lo sponsor poco etico

Il main sponsor, spesso, rovina la maglietta. Se si parla poi di un’azienda leader nel settore delle scommesse, il problema può diventare anche etico. Il West Ham, senza intralciare nessuna regola, ha risolto la questione…

di Redazione Il Posticipo

Ogni tanto un raggio di luce in un mondo che regala continuamente polemiche. A portare fiducia nel mondo calcistico è il West Ham, che nel presentare la nuova maglia si prende gli applausi del pubblico, aggiungendo la possibilità di comprarla anche senza lo sponsor Betway, azienda leader nel settore del gioco e delle scommesse.

NUOVO – Una novità assoluta. Mai, infatti, prima d’ora, il West Ham aveva messo in vendita il kit da adulto senza lo sponsor della Betway. E, tecnicamente, come riporta il Sun, continua a non farlo. La maglia senza sponsor, infatti, sarà etichettata come maglietta per gli under 18, con la novità che, quest’anno, le taglie vanno dalla small alla XXL. In teoria solo per bambini, per giustificare la mancanza dello sponsor (che paga profumatamente per essere ben visibile sulle divise degli Hammers). In pratica, disponibili per tutti. Un modo originale, rispettando le regole, per regalare a tutti i  propri tifosi la possibilità di comprare la maglia della propria squadra del cuore pulita, con il solo stemma protagonista.

RAGAZZI – Il kit da adulto in linea con quello dei ragazzi, che lo sponsor della Betway non l’hanno mai avuto. In questo caso, però, non per una scelta della società inglese, bensì per regolamento, che impedisce alle compagnie di scommesse di sponsorizzare le squadre giovanili e, in aggiunta, di veder stampato il proprio logo su taglie da bambino/ragazzo. Ciò che rimane da fare, adesso, ai tifosi del West Ham, è tirare fuori dal portafogli 55 sterline per aggiudicarsela; 45 sterline, se si vuole una taglia da ragazzo. Un motivo in più per acquistarla? Il valore sentimentale, visto che le nuove divise richiamano quelle della stagione 1979/80, in cui gli Hammers hanno vinto la FA Cup e in squadra c’era gente come Frank Lampard…senior. Insomma, tra cuore e attenzione alle problematiche sociali, giù il cappello per il West Ham.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy