Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il Villarreal non ci sta: “C’era un rigore scandaloso, non esiste un arbitraggio del genere in semifinale”

Dopo la semifinale persa contro il Liverpool, arrivano i meritati complimenti al Villarreal. Ma a qualcuno il risultato non va proprio giù. E non a una persona qualsiasi, ma a Fernando Roig Negueroles, direttore generale del Submarino Amarillo

Redazione Il Posticipo

Tanti applausi, pacche sulle spalle, ma alla fine il grande sogno del Villarreal resta tale. Il biglietto per lo Stade de France, che dopo il clamoroso primo tempo contro il Liverpool sembrava quasi alla portata, svanisce nella ripresa con le tre reti che legittimano il trionfo dei Reds. A fine partita i giustissimi complimenti per Emery e i suoi, comunque protagonisti di una Champions League più che eccellente, si sprecano. Ma a qualcuno il risultato non va proprio giù. E non a una persona qualsiasi, ma a Fernando Roig Negueroles, direttore generale del Submarino Amarillo e quasi omonimo di suo padre, il presidente Fernando Roig Alfonso. Con il match appena terminato, il dirigente del Villarreal è molto tagliente.

RIGORE - Con chi ce l'ha? Ovviamente con l'olandese Makkelie, l'arbitro della partita. Reo, secondo Roig, di aver valutato male l'episodio in area di rigore che avrebbe potuto portare a un penalty per la sua squadra prima ancora che Coquelin segnasse il temporaneo 2-0. Le sue parole, riportate da Marca, lasciano poco spazio alle interpretazioni... "C'era un rigore scandaloso su Lo Celso, non vedo altre possibili interpretazioni. Makkelie non aveva le capacità per dirigere questa partita, il suo arbitraggio è stato sibillino, sempre a favore del Liverpool. Non è una scusa, perchè ci sono stati superiori e avrebbero potuto vincere anche in maniera più larga, ma un arbitraggio del genere non può esserci a questo punto della competizione. Ci sono stati tante piccole decisioni che sono andate tutte a favore del Liverpool".

CALCI PIAZZATI - E Roig ha anche pronto qualche esempio. "Nel primo tempo ci sono stati tre falli vicino al limite dell'area. I calci piazzati per noi sono molto importanti, ma non ce ne hanno fischiato neanche uno in un momento in cui stavamo un po' perdendo le forze e ci avrebbero fatto molto comodo. Non sono arrabbiato, è un orgoglio anche solo essere arrivati a questo punto, ma l'arbitraggio è stato davvero pessimo". In compenso, Emery nel post-partita ha evitato di commentare l'intervento di Alisson su Lo Celso, nonostante tutti i suoi calciatori in campo avessero chiesto più volte a Makkelie di verificare l'accaduto con il VAR. Insomma, ognuno ha vissuto la serata a modo suo. Per qualcuno è stato più l'orgoglio, per altri...il rimpianto.