Il viaggio di Pep: per sognare Messi Guardiola…rischia di passare l’inizio della stagione in quarantena!

Il viaggio di Pep: per sognare Messi Guardiola…rischia di passare l’inizio della stagione in quarantena!

Pep Guardiola torna a Barcellona, ufficialmente per vedere la sua famiglia. Ma vista la situazione attuale, con Messi in uscita dal club blaugrana, ovvio che il tempismo di questo viaggio in Catalogna del tecnico del Manchester City faccia perlomeno pensare. E ci sono problemi…temporali per il ritorno in Inghilterra.

di Redazione Il Posticipo

Pep Guardiola torna a Barcellona, ufficialmente per vedere la sua famiglia. Ma vista la situazione attuale, con Messi in uscita dal club blaugrana, ovvio che il tempismo di questo viaggio in Catalogna del tecnico del Manchester City faccia perlomeno pensare. Un modo come un altro per convincere la Pulce a volare in Premier League, sfruttando i malumori del numero 10 nei confronti della dirigenza? Chissà, ma nel frattempo la certezza è che Guardiola a Barcellona ci è arrivato. E che questo significherà poi dover rispettare l’obbligo di quarantena un volta che tornerà a Manchester. Due settimane, che potrebbero fargli perdere l’inizio della prossima stagione.

DUE SETTIMANE – Lo spiega Sky Sports, sottolineando che la prima partita di Premier League dei vice-campioni d’Inghilterra è prevista il 21 settembre contro il Wolverhampton di Nuno Espirito Santo. Dunque, per essere in panchina per quel giorno, Guardiola dovrà necessariamente tornare nel Regno Unito entro la fine della prossima settimana. In questa maniera potrebbe rispettare le tempistiche imposte dal governo britannico a chi torna da paesi in cui i contagi sono molto alti, come la Spagna. Altrimenti non ci sarà spazio per Pep per assistere al debutto stagionale dei suoi. Anche perchè, a differenza delle squadre che sono andate in ritiro già programmato all’estero, qui si tratta di un viaggio personale.

FRETTA – Che poi ci possano essere dietro motivi…calcistici lo sospettano un po’ tutti. E quindi, incrociando le necessità temporali di Guardiola e le tempistiche del caso Messi, con l’incontro tra la Pulce e la dirigenza dei blaugrana che potrebbe avvenire tra qualche giorno (e chissà se ci sarà, visto che il club non pare intenzionato a parlare con il calciatore se non di un rinnovo), Pep ha una certa fretta. Se si tratta davvero di una…visita parenti, non dovrebbero esserci problemi nel rientrare prima del limite necessario. Ma se invece il volo di Guardiola avesse un motivo più profondo, con in bacheca sei Palloni d’Oro e sulle spalle il numero 10, forse varrebbe anche la pena di vedere la prima partita dell’anno dalla quarantena…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy