calcio

Il viaggio di Clifin: in Russia in bicicletta…per Messi

India: terra di saggezza, spiritualità, colore…biciclette e mondiali? Pare proprio di sì. E la storia di Clifin Francis, che è partito dal Kerala e che raggiungerà Mosca in bicicletta, è di quelle che entrano nella storia della Coppa del...

Redazione Il Posticipo

Una delle modalità più belle per sentirsi realizzati nella vita è quella di riuscire a far coincidere in un’esperienza tutte le proprie passioni. Certo, ci sono cose che sono quasi impossibili da conciliare come la passione per il calcio e per il ciclismo. Già, quasi, non del tutto impossibili. Ce lo spiega Clifin Francis. Che è un insegnante di matematica indiano. Precario. Appassionato di ciclismo e calcio, ha trovato il modo di unire queste due esperienze, riempiendo le valigie di determinazione e passione prima di partire per la Russia per andare a seguire i mondiali. Ovviamente, su due ruote.

DALL'INDIA... - Non è un percorso facile. Partendo direttamente da casa sua (nel Kerala, stato dell'India meridionale) con la sua bicicletta avrebbe dovuto passare per il Pakistan ma gli attriti diplomatici tra i due stati non glielo hanno concesso. Niente è perduto. Clifin prende un aereo per Dubai, dove compra una nuova bicicletta e poi con un traghetto arriva in Iran, per cominciare a pedalare. Nel frattempo si...innamora del paese asiatico e trova tantissime persone gentili che lo ospitano e gli offrono del cibo, strappandogli in cambio semplicemente la promessa di fare il tifo per la squadra di Queiroz. “È proprio vero che lo sport unisce il mondo” ha raccontato il ragazzo in un'intervista riportata da Italia Star Magazine. Arrivato al confine tra Azerbaijan e Georgia ha anche trovato qualche difficoltà burocratica... "Sono dovuto tornare in Azerbaijan e prendere una strada diversa per la Russia. Una volta arrivato, le autorità mi hanno fanno entrare non appena ho mostrato il mio passaporto del tifoso della FIFA. E ora spero di raggiungere Mosca per il 26 giugno".

...ALLA RUSSIA - Già, perchè Clifin Francis è ancora in viaggio. È partito a fine febbraio e da poco è entrato in Russia, ma ha davanti ancora diverse centinaia di chilometri residui degli oltre quattromila iniziali. Detta così, sembra una breve passeggiata, ma basta prendere una cartina geografica per rendersi conto di quanto sia faticoso seguire un percorso del genere. Prima di partire, Clifin è riuscito ad acquistare il biglietto per Francia-Danimarca, in programma per il 26 giugno, "Ho il biglietto solo per quella partita. Ma il mio sogno è incontrare Leo Messi e farmi autografare la bicicletta". Ma non è tutto. Così come la passione per bici, calcio e, a questo punto, l’avventura, lo hanno portato in Russia, Clifin spera che la sua storia possa ispirare qualche bambino suo connazionale. In India il calcio non è molto popolare e il maestro-ciclista ha deciso di fare qualcosa per inaugurare un’inversione di tendenza. O almeno provarci.