Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il tatuaggio di Courtois: la Champions e un… muro di mattoni davanti alla porta

Il tatuaggio di Courtois: la Champions e un… muro di mattoni davanti alla porta - immagine 1
Un Courtois ultimamente particolarmente attivo sui social.

Redazione Il Posticipo

Un Courtois ultimamente particolarmente attivo sui social. La prima Champions non si scorda mai. Specialmente se si è vissuta da protagonista assoluto. Il portiere belga, eroe del Real nella finale contro Liverpool, come riportato da AS, ha deciso di tatuarsi e pubblicare il ricordo della notte indimenticabile allo Stade de France.

DISEGNO

Il disegno, come si può evincere dalle storie del profilo Instagram, è sul suo avambraccio. Ed è molto speciale perché rispecchia sulla pelle ciò che è stato vissuto a livello sportivo nella notte di Parigi. In bella mostra, lo specchio della porta, totalmente ricoperto di mattoni. Sul muro, a mo' di graffiti, una "T", una "C" e il numero 1 che richiama le inziali del portiere belga e la maglia che indossa. Particolarmente interessante, inoltre è il disegno della Champions, coppa dalle grandi orecchie ma anche "panciuta": campeggia il 2022, l'anno del primo titolo europeo per club a livello personale ma tutto lascia credere che la scelta di una coppa così... capiente possa essere propedeutica all'idea di "aggiornare" il tatuaggio in caso di una nuova vittoria in Europa. Evidentemente il portiere belga ha preso esempio da Marcelo che... non avendo spazio per inserire le date di tutte le Champions vinte, è stato costretto ad... allungare il proprio disegno dal bicipite sino al ginocchio. Questa scelta invece permetterà a Courtois di non avere problemi di spazio.

SOCIAL

Questa volta, perlomeno, senza alcuna polemica. Il portiere belga, prima del tatuaggio, aveva fatto infuriare i tifosi dell'Atletico quando dichiarato che in questa finale  difendeva la porta dalla parte giusta.  Ogni riferimento ai tempi dell'Atletico e alla finale persa contro il Real a Lisbona non è apparso casuale ad alcuni tifosi hanno immediatamente chiesto la rimozione della targa. Enrique Cerezo , presidente dell'Atlético, ha risposto al desiderio di alcuni tifosi rojiblanco lasciando liberta di azione... con pala e piccone. Detto, fatto, la targa di Thibaut Courtois al Wanda Metropolitano è stata strappata. Dolore assorbito immediatamente dal belga che dopo aver  saputo dell'accaduto ha caricato sui suoi social una foto con il messaggio "Hala Madrid" e una sua foto con la Coppa dei Campioni in mano e il trofeo MVP delle finali nell'altra.