Il Superclasico…si infiamma: dà fuoco alla casa dell’ex-cognato per una discussione su Boca-River

Che il derby tra River Plate e Boca Juniors sia caldissimo non ci sono dubbi. E ora che una doppia sfida in capo a due settimane assegnerà la Copa Libertadores, è davvero il caso di dire che la situazione tra le due tifoserie rischia davvero di diventare…infuocata.

di Francesco Cavallini

Che il derby tra River Plate e Boca Juniors sia caldissimo non ci sono dubbi. E ora che una doppia sfida in capo a due settimane assegnerà la Copa Libertadores, la Champions del Sudamerica, è davvero il caso di dire che la situazione tra le due tifoserie, già solitamente tesa, rischia davvero di diventare…infuocata. E no, non è una figura retorica, ma la verità. Come riporta il Mundo Deportivo, in Argentina c’è addirittura chi ha bruciato una casa per colpa del Super Superclasico. Non certo la pubblicità migliore per convincere il governo a permettere la presenza dei tifosi ospiti prima alla Bombonera e poi al Monumental…

COGNATO – E quindi, giusto cinque giorni prima del match di andata, già comincia l’elenco di scontri tra le due fazioni. Il tutto, riporta la testata spagnola, è avvenuto ad Apóstoles, nord dell’Argentina. A mille chilometri da Buenos Aires, dove si giocheranno entrambe le finali in un ambiente che definire “da corrida” rischia di essere un eufemismo. Da quel che racconta Mundo Deportivo, un uomo di 29 anni ha chiamato i pompieri perchè la sua abitazione era in fiamme. Notando che l’incendio sembrava doloso, i vigili del fuoco avrebbero chiesto al padrone di casa se conosceva qualcuno che potesse fargli una cosa del genere. E la risposta pare essere “il mio ex-cognato”.

FIAMME – Ok, problemi familiari dunque? Macchè, questioni calcistiche, come avrebbe assicurato lui stesso ai pompieri. Una lite per il Supeclasico tra l’uomo e l’ex cognato, con cui condivideva l’abitazione da un paio di settimane. Una discussione violenta ma apparentemente senza alcuna conseguenza. Al punto che il ventinovenne se ne è andato al campo da calcio della zona per una partitella, trovando però la casa in fiamme al suo ritorno, ma senza la presenza del cognato, che si è reso irreperibile. E da quel che riporta la testata locale El Territorio, persino le forze dell’ordine, chiedendo conferma ai vicini dei motivi della lite, hanno ricevuto una risposta unanime. “Boca-River. Stavano discutendo tra loro quale fosse la squadra migliore e poi ha preso fuoco tutto”. Normale? No di certo. Ma in un certo senso, non del tutto inaspettato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy