Il solito Mourinho: “Mbappè? Fenomenale, ma io non lo comprerei. Se qualcuno ci prova…buona fortuna!”

Il solito Mourinho: “Mbappè? Fenomenale, ma io non lo comprerei. Se qualcuno ci prova…buona fortuna!”

Bastian contrario fino all’eccesso, Mourinho non darà mai la risposta che ci si aspetta. Mbappè è bravissimo, fenomenale, ma…lui non lo comprerebbe. O almeno, questo è quello che l’ex tecnico di Inter, Chelsea, Real e United racconta durante un’intervista a Canal Plus.

di Redazione Il Posticipo

Bastian contrario fino all’eccesso, Mourinho non darà mai la risposta che ci si aspetta. Nemmeno quando l’argomento è un qualcosa che in teoria dovrebbe mettere d’accordo tutti. Kylian Mbappè è un campione conclamato e persino allo Special One piace tantissimo, al punto di riempirlo di complimenti. Una eventualità che, si sa, in casa Mou è abbastanza rara. Ma anche in questo caso, il portoghese dà la sua stoccata. Il francese è bravissimo, fenomenale, ma…lui non lo comprerebbe. O almeno, questo è quello che l’ex tecnico di Inter, Chelsea, Real e United racconta durante un’intervista a Canal Plus.

STORIA – Non mancano comunque gli elogi per Mbappè, già al centro delle sue attenzioni durante la scorsa settimana. “Rimarrà nella storia per l’età in cui è diventato campione del mondo. A volte capita che qualcuno abbia la fortuna di capitare in una squadra eccezionale e vinca, ma non è questo il caso. Mbappè è stato fondamentale per la vittoria della Francia al mondiale. Non dico che sia il migliore al mondo, ma per come la vedo io è il calciatore che al momento vale di più. Un ottimo motivo per comprarlo, magari per il Real che potrebbe regalarlo a Zidane?

BUONA FORTUNA – Non se ne parla, se non altro perchè secondo Mourinho sarà difficile che il PSG se ne privi. E in ogni caso, la cifra per il suo cartellino sarebbe davvero troppo alta. “Se allenassi una squadra, non penserei ad acquistarlo, credo che sia davvero inaccessibile. E se qualcuno vuole provarci…beh, buona fortuna”. Una sfida al suo ex presidente Perez, che di fronte a colpi di mercato ritenuti impossibili è un esperto? Chissà. Intanto, Mou ha ottenuto di nuovo il suo risultato: da Mbappè ha spostato l’attenzione su se stesso. E considerando che è riuscito forse a oscurare un campione del mondo e uno dei migliori calciatori del pianeta, beh, è il solito colpo da maestro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy