Il solito Ibra: “Il Puskas Award? Non ho visto neanche i candidati, se non ci sono io…non mi interessa!”

Il solito Ibra: “Il Puskas Award? Non ho visto neanche i candidati, se non ci sono io…non mi interessa!”

Le risposte di Ibra ai giornalisti talmente particolari che ormai è possibile parlare di dichiarazioni “alla Zlatan”. Nell’ultima ci sono di mezzo Momo Salah, Cristiano Ronaldo e, neanche a dirlo, lo stesso Ibra. Che, come sempre, ha l’ultima parola.

di Redazione Il Posticipo

Zlatan Ibrahimovic non è esattamente un uomo da mezze misure. O lo si ama o non lo si sopporta. Anche se persino i suoi più aspri detrattori non possono non ammettere che il ragazzo ha una dose d’ironia superiore alla media. Le sue risposte ai giornalisti (ma anche agli avversari) sono talmente particolari che ormai è possibile parlare di dichiarazioni “alla Zlatan”. E come al solito lo svedese non ha mancato di rilasciarne una a margine di un incontro con la stampa. Ci sono di mezzo Momo Salah, Cristiano Ronaldo e, neanche a dirlo, lo stesso Ibra. Che, come sempre, ha l’ultima parola.

PUSKAS AWARD – La domanda, riportata in un video dall’account Twitter ufficiale del Galaxy, è molto semplice e riguarda il Puskas Award. Un premio che lo svedese ha portato a casa nel lontano 2013 con la celebre rovesciata contro l’Inghilterra. E da ex vincitore, gli è stato chiesto un parere sull’assegnazione del premio a Momo Salah. Ibra sarà stato d’accordo con la scelta del gol dell’egiziano contro l’Everton? “No, non penso che il suo gol fosse il migliore. Quale avrebbe dovuto vincere? Forse quello di Cristiano… Comunque non lo so, non ho visto i gol dei candidati. Se non c’è un mio gol non sono interessato al premio”. Naturalmente, risate dei cronisti. Ma Ibra è serio o sta scherzando?

GOL DI IBRA – Difficile a dirsi, perchè menziona la sua rete numero 500, che per motivi di tempo non poteva essere candidata, ma anche quella contro il Los Angeles FC all’esordio in MLS. Quindi, probabilmente, conoscendolo pensava di dover essere almeno tra i possibili vincitori. “Un mio gol doveva esserci, forse quello contro il LAFC. O il mio gol numero 500. Ma vedremo, magari sarò nella lista il prossimo anno”. E infatti sotto il post dei Galaxy è arrivata la risposta della FIFA, che ha riproposto l’esultanza di Ibra dopo il gol valso il premio cinque anni fa. “Non ci siamo dimenticati di te”, chiosa l’account ufficiale della Federazione. Ancora meglio la risposta degli stessi Galaxy: “e allora non vi scordate di questo”. Del gol numero 500, in acrobazia. Evidentemente, l’ironia di Zlatan ha contagiato persino gli americani!

42849600_2204454736465178_4842319938246934528_n

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy