Il sogno di Gerrard: “Vorrei Rangers e Celtic in Premier League, ma le altre squadre inglesi si oppongono…”

Il sogno di Gerrard: “Vorrei Rangers e Celtic in Premier League, ma le altre squadre inglesi si oppongono…”

La Scottish Premiership sta stretta all’ex centrocampista. Non tanto per ambizione personale, quanto per livello delle due big al di là del Vallo Adriano. Gerrard è uno dei sostenitori di una proposta che va avanti da decenni: quella di far partecipare Rangers e Celtic alla Premier League. Ma c’è un problema…

di Redazione Il Posticipo

Non sempre chi è stato un grande calciatore poi diventa un buon allenatore. Ma ci sono alcuni giocatori che, fin da quando sono ancora in campo, danno l’impressione che anche in panchina ci sapranno decisamente fare. Poi però arriva la prova del nove. E anche se non è semplice superarla, Steven Gerrard ce l’ha fatta. La leggenda del Liverpool si è messo in gioco alla guida dei Rangers di Glasgow, non certo un club semplice da gestire. I risultati finora gli danno ragione, considerando che ha da poco vinto un Old Firm contro i rivali del Celtic e li tallona in classifica in campionato.

UNIONE – Ma la Scottish Premiership sta stretta all’ex centrocampista. Non tanto per ambizione personale, quanto per il  livello delle due big al di là del Vallo Adriano. Come spiega al podcast The Greatest Game, Gerrard è uno dei sostenitori di una proposta che va avanti da decenni, senza mai però trovare troppo appoggio: quella di far partecipare Rangers e Celtic alla Premier League. “Mi piacerebbe che i club scozzesi potessero partecipare ai campionati inglesi. E non solo in Premier, ma a tutti i livelli, sarebbe di grande aiuto per il calcio scozzese. Anzi, potrebbe salvarlo”. Il pensiero va ovviamente alle squadre con maggior prestigio, ma Gerrard è a favore di un…regno calcisticamente unito.

NO DELLE ALTRE – La proposta però viene costantemente bocciata, con più di qualcuno che suggerisce spesso che Rangers e Celtic in Inghilterra sarebbero squadre di metà classifica. Gerrard però non è d’accordo. “La gente in Inghilterra non si rende conto di quanto sono seguite e importanti queste due società perchè guardano solo gli Old Firm. Ma immaginate una partita di Premier con queste due squadre, l’atmosfera negli stadi sarebbe bollente. Un’esperienza unica. Ma non credo accadrà mai, perchè gli altri club di Premier League si oppongono”. Soprattutto le medie e piccole squadre. Che già spesso fanno fatica a competere contro almeno 6 avversarie di livello superiore e che di certo non si vogliono trovare in mezzo ai piedi…anche gli scozzesi!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy