Il segreto di Cristiano Ronaldo: il portoghese si allena…anche quando non si allena

Il portoghese è da sempre attento alle innovazioni tecnologiche, al punto di volersi allenare in assenza di gravità con l’ausilio di un macchinario della NASA. E attraverso la stimolazione elettrica, tiene in forma il suo fisico bestiale in ogni momento della giornata.

di Redazione Il Posticipo

Il fisico di Ronaldo? Merito di allenamenti costanti, sudore, fatica e sacrifici. Ma anche, udite udite, di qualche piccolo ausilio elettronico, come Sixpad. Come riportato dal Sun, la casa giapponese e il fuoriclasse portoghese rinnovano la loro sponsorizzazione. Del resto, un fisico scolpito come quello di Cristiano Ronaldo è il miglior spot possibile per un attrezzo legato al wellness. Così come il suo motto: “Mi sono sempre detto che lo sforzo costante per migliorare le mie capacità è la chiave per diventare il migliore del mondo“. Detto, fatto (anche se Messi forse non è troppo d’accordo)

TECNOLOGIA – Il portoghese è da sempre attento alle innovazioni tecnologiche, al punto di volersi allenare in assenza di gravità con l’ausilio di un macchinario della NASA. E punta molto su prodotti che favoriscono le capacità stimolative dei muscoli, soprattutto per lavorare solo sulle parti realmente “ricettive” del corpo, permettendo così, attraverso mini impulsi elettrici, l’esercizio. In pratica la stimolazione equivale a una contrazione del muscolo che simula appunto, il lavoro in allenamento con una sostanziale differenza rispetto alla palestra. Riproduce l’intensità dello sforzo, ma senza lo sforzo, creando attraverso la stimolazione elettrica, la stessa contrazione lavorando con identica forza. In pratica, Cristiano Ronaldo si allena anche quando non è in campo o in palestra. E visto il fisico, c’era da giurarci.

SEGRETI – Uno dei segreti di Ronaldo e del suo fisico bestiale (che, secondo i dati diffusi dalla Juventus dopo le visite mediche del portoghese, è equivalente a quello di un atleta di 23 anni, invece dei 33 che segna la carta di identità) è dunque un lavoro armonico che in primis, previene infortuni perché non prevede il “gesto” ma lo simula. E poi potenzia il muscolo in qualsiasi ora del giorno, in quanto può essere utilizzato anche a riposo. Figurarsi, dunque, se CR7 da sempre maniacale nella cura del corpo e nell’allenamento si sarebbe lasciato sfuggire l’occasione di utilizzare qualcosa che permetta al calciatore di rendere al massimo allenandosi… senza allenarsi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy