Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il secondo di Tuchel accusa Leonardo: “La decisione l’ha presa lui, aveva idee diverse dalle nostre…”

(Photo by Michael Regan/Getty Images)

L'addio di Thomas Tuchel al Paris Saint-Germain era prevedibile, ma non con le tempistiche con cui è avvenuto. Il licenziamento è arrivato un po' a sorpresa. A confermarlo c'è Zsolt Löw, secondo allenatore del tedesco, che ha parlato della...

Redazione Il Posticipo

L'addio di Thomas Tuchel al Paris Saint-Germain era prevedibile, ma non con le tempistiche con cui è avvenuto. Il licenziamento, comunicato prima di Natale e confermato prima di capodanno, è arrivato un po' a sorpresa. A confermarlo c'è Zsolt Löw, secondo allenatore del tedesco, che ha parlato della fine del rapporto con i campioni di Francia. In un'intervista a NezmetiSport, Löw ci ha tenuto a sottolineare gli ottimi risultati ottenuti alla guida del club, spiegando anche che la decisione di esonerare Tuchel è riconducibile soltanto a una persona: a Leonardo.

TEMPISTICHE - Le tempistiche, poi, sono state abbastanza inattese. Del resto, il PSG aveva appena vinto e abbastanza bene contro lo Strasburgo, quindi il...regalo di Natale da parte del club non era per nulla prevedibile. "Ci ha sorpreso quando, dopo aver vinto 4-0 con lo Strasburgo, Leonardo ci ha detto che Thomas sarebbe stato esonerato. Soprattutto dopo aver passato difficoltà serie nel 2020, dopo aver raggiunto risultati storici per il club, dopo aver passato la fase a gironi di Champions e dopo che eravamo in lotta per il campionato. Ci è sembrato davvero incomprensibile".

 (Photo by David Ramos/Getty Images)

LEONARDO - E a scegliere è stato Leonardo, che con Tuchel aveva un rapporto perlomeno complicato. "Chiunque abbia seguito le notizie riguardo alla squadra avrà sentito che c'erano tensioni tra il direttore sportivo e l'allenatore. Il mercato di gennaio non è andato come volevamo, con calciatori importanti che hanno lasciato la squadra prima delle partite chiave di agosto. E questo ha creato tensioni, anche perchè il direttore sportivo non aveva le stesse idee dell'allenatore. E su alcuni argomenti le divergenze continuavano ad aumentare. Il che ha portato Leonardo a voler lavorare con un altro tecnico in futuro. E prima o poi il rendimento sarebbe sceso per questi motivi".

AL-KHELAIFI - Con la proprietà, invece, il rapporto è stato e resta ottimo. "Con Al-Khelaifi abbiamo un ottimo rapporto, ha apprezzato il nostro lavoro e i nostri risultati, ma avendo dato carta bianca a Leonardo ha deciso lui. Al-Khelaifi ci ha scritto un paio di volte negli ultimi giorni, ringraziandoci per quello che abbiamo fatto e sottolineando che abbiamo fatto la storia del club. E ci diceva di essere orgogliosi della nostra relazione a livello personale". Il che però non ha impedito il licenziamento del tecnico...