Il ritorno di Pepito: Rossi torna al gol dopo due anni e salva il Real Salt Lake

Il ritorno di Pepito: Rossi torna al gol dopo due anni e salva il Real Salt Lake

Se la sfortuna fosse un titolo, Pepito Rossi sarebbe certamente campione del mondo. Ma nei momenti in cui il suo corpo gli ha dato pace ha continuato a segnare, dimostrando che senza gli infortuni si starebbe parlando di uno dei migliori attaccanti della sua generazione. E ora, dopo un lungo digiuno, torna a farlo in MLS.

di Redazione Il Posticipo

Se la sfortuna fosse un titolo, Pepito Rossi sarebbe certamente campione del mondo. La carriera dell’attaccante nato negli Stati Uniti è stata un continuo di grandi gioie e drammi sportivi, con quelle ginocchia che davvero non volevano saperne di lasciarlo in pace. Nonostante questo, nei momenti in cui il suo corpo gli ha dato pace, Rossi ha continuato a segnare, dimostrando che senza gli infortuni si starebbe parlando di uno dei migliori attaccanti della sua generazione. Uno che, per mettere le cose in prospettiva, è sempre stato considerato da Sir Alex Ferguson un talento purissimo, in grado di fare la differenza in ogni squadra.

DUE ANNI – Oggi però per Pepito è di nuovo il momento della gioia. E per riassaporarla il centravanti è dovuto tornare…in una delle due sue case, gli Stati Uniti. Dopo anni complicati, Rossi ha accettato il contratto del Real Salt Lake, in MLS, cercando di rimettersi in forma e tornare a fare quello che sa fare meglio: segnare. Ci è voluto parecchio, due anni, perchè come racconta Goal, l’ultima rete in carriera era arrivata nel 2018 in Serie A, con la maglia del Genoa, contro la Fiorentina, una delle squadre a cui Pepito ha prestato i suoi piedi fatati e le sue ginocchia di cristallo. All’epoca il gol non era servito a nulla, con il Grifone che aveva comunque perso la partita. Stavolta invece non è andata così.

MIRACOLO – E per Rossi e il Real Salt Lake il match contro i Portland Timbers si è trasformato in una favola. Al minuto 90 la squadra dell’italo-americano è sotto per 4-2 quando Pepito decide di riprendersi la scena. Torre di un compagno su un cross in area, controllo di destro, girata di sinistro e rete. Un gol da vero rapace dell’area di rigore. Nulla di nuovo per chi sa di cosa sia capace Rossi. Potrebbe essere un altro gol inutile, ma il destino evidentemente aveva altri piani. E quindi, in pieno recupero, il Real Salt Lake ha segnato la rete dell’incredibile 4-4, scrivendo la storia del club e anche quella personale dell’attaccante azzurro. Un sogno che sarebbe stato impossibile senza la zampata di un campione sfortunato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy