Il ritorno di Leonardo a Parigi? Lo ha consigliato…Sarkozy!

Il ritorno di Leonardo a Parigi? Lo ha consigliato…Sarkozy!

Nicolas Sarkozy, parigino purosangue, prima, durante e dopo il suo mandato presidenziale non ha mai fatto mancare il suo appoggio al Paris Saint-Germain. Al punto da aver fatto più di qualche chiamata parecchio importante per…dare dei consigli su come gestire il club.

di Redazione Il Posticipo

Quello tra calcio e politica è un rapporto molto particolare. E non solo dal punto di vista del football come business o come veicolo di consenso, ma anche in una visione…da appassionati. Essere l’ex presidente della Repubblica Francese, per esempio, non esclude il fatto di poter essere un gran tifoso del Paris Saint-Germain. È il caso di Nicolas Sarkozy, parigino purosangue, che prima, durante e dopo il suo mandato presidenziale non ha mai fatto mancare il suo appoggio alla squadra della capitale francese. Fino, come riporta Soccer Link, a fare qualche chiamata parecchio importante per…dare dei consigli su come gestire il club.

DA ANTERO… – La testata francese racconta infatti di come si è arrivati alla cacciata dell’ex direttore sportivo Antero Henrique e al ritorno di Leonardo, già dirigente del PSG tra il 2011 e il 2013. La dirigenza del club non voleva licenziare il portoghese, ma ci avrebbe messo lo zampino proprio Sarkozy. L’ex presidente, da sempre molto vicino a chi gestisce la società, avrebbe addirittura scavalcato Al-Khelaifi, entrando direttamente in contatto con il proprietario, Tamim bin Hamad Al Thani, per esprimere la sua perplessità sui risultati stagionali del PSG. In particolare, “Sarko” avrebbe sottolineato la pessima prestazione in Champions, con tanto di eliminazione casalinga per mano del Manchester United.

…A LEONARDO – Da quanto sostiene Soccer Link, l’opinione molto negativa dell’ex presidente su Antero Henrique sarebbe stata fondamentale nella decisione da parte della proprietà di licenziare il direttore sportivo. E successivamente , Sarkozy avrebbe anche proposto all’emiro del Qatar il nome giusto per sostituirlo: quello di Leonardo, che si è dimesso dal suo ruolo di direttore generale dell’area tecnico-sportiva del Milan, per tornare sulla sua vecchia poltrona di DS dei parigini. Un inserimento, quello di Sarkozy, che ha portato all’ennesimo ribaltone in casa Paris Saint-Germain. Ora non resta altro che vedere quali saranno i risultati. Ma una cosa sembra certa: nella Ville Lumiere, per fare la rivoluzione…ci vuole un leader francese!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy