Il ritorno di Domenech, il CT che segue…i segni zodiacali: “Ho avuto contatti per allenare la Serbia e ho detto di sì, ora attendo una risposta…”

Kolarov e Tadic sono avvisati: se il prossimo CT della nazionale balcanica, che non parteciperà a Euro 2021, sarà il francese Domenech, dalle parti di Belgrado segni zodiacali e ascendenti potrebbero diventare importanti tanto quanto una tripletta. L’ex allenatore della Francia conferma che qualche chiacchiera c’è stata…

di Redazione Il Posticipo

Forma fisica. Rendimento con la propria squadra di club. Comportamento, dentro e fuori dal campo. Se tutto andrà come previsto, non saranno soltanto questi i criteri con cui verrà scelta in futuro la rosa della Serbia. No, bisognerà guardare anche al calendario e non a quello delle partite, ma quello…astrologico. Già, perchè se il prossimo CT della nazionale balcanica, che non parteciperà a Euro 2021, sarà il francese Raymond Domenech, dalle parti di Belgrado segni zodiacali e ascendenti potrebbero diventare importanti tanto quanto una tripletta. La voce dell’interesse della federazione serba circolava da qualche giorno e ora arriva la conferma dallo stesso ex tecnico della Francia.

CONTATTI – Che, parlando in esclusiva a Vecernje novosti, ha spiegato che ci sono stati contatti, che lui ha detto che allenerebbe volentieri la nazionale serba e che ora tutto è nelle mani della federazione.”È vero, mi hanno contattato e mi hanno chiesto se fossi interessato all’incarico. Ho risposto di sì. Il livello della Nazionale è alto, ha grandi giocatori in tutta Europa. C’è molto potenziale per fare qualcosa di interessante. Non dipende da me adesso. Ho detto la mia e che mi piacerebbe fare questa esperienza. Ora aspetto una risposta, altrimenti tornerò a fare quello che sto facendo finora”. Si attende infatti a breve l’annuncio del sostituto di Ljubisa Tumbakovic, non ancora ufficialmente esonerato, ma che pagherà il mancato raggiungimento della fase finale degli Europei dopo la sconfitta nei playoff contro la Scozia.

TALENTI – Dunque il francese, che nel 2006 ha portato i Bleus in finale contro l’Italia ma che nel 2010 è stato vittima di una rivolta dello spogliatoio, potrebbe tornare in carreggiata dopo anni di semi-dimenticatoio. “I giocatori non mancano ma devono essere messi nelle condizioni di brillare insieme, come un collettivo. Ovviamente mi sono fatto un’idea di quello che posso riuscire a fare, altrimenti non avrei pensato di accettare. I talenti ci sono. Adoro Matic, gioca in modo fantastico. Poi ci sono Milinkovic-Savic, Tadic… In Francia ho potuto vedere Radonjic, il portiere del Reims Rajkovic e da qualche tempo c’è anche Pavlovic, arrivato al Monaco”. E quindi, per i calciatori serbi, forse ci sarà da fare attenzione alla propria data di nascita. Considerando che la leggenda vuole che Domenech escludesse Pires (29 ottobre) perchè era dello scorpione e Trezeguet (15 ottobre, bilancia) perchè si avvicinava troppo a quel segno , Kolarov e Tadic (nati il 10 e il 20 novembre) potrebbero cominciare a preoccuparsi…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy