Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il ritorno delle regole di Lampard: all’Everton calciatore multato per…essersi allacciato le scarpe!

(Photo by Matthew Childs - Getty Images)

Quando qualche anno fa era venuta fuori la lista delle multe del Chelsea di Lampard, tanti erano rimasti perplessi. E ora che Frankie guida l'Everton, le sanzioni inflessibili sono tornate...

Redazione Il Posticipo

Quando in una squadra si decidono delle regole condivise, chi non le rispetta paga. Si tratta dell'unico modo per mettere tutti sullo stesso piano, senza fare favoritismi. Certo, come insegna la storia di Balotelli al Manchester City, c'è anche chi non si fa problemi a spendere centinaia di migliaia di euro pur di arrivare in ritardo o giocare ai videogiochi fino a notte fonda, ma insomma, di solito le multe sono un buon sistema per tenere tutti in riga. Però c'è anche qualche tecnico che sulle sanzioni interne ci conta pure troppo... Quando qualche anno fa era venuta fuori la lista delle multe del Chelsea di Lampard, per esempio, tanti erano rimasti perplessi.

DISCIPLINA - A Cobham erano previste sanzioni praticamente per qualsiasi cosa, dal ritardo all'allenamento all'utilizzo del telefono cellulare a cena, con cifre che andavano dalle mille sterline alle ventimila. Dunque, ora che Frankie è il tecnico dell'Everton sicuramente dalle parti di Goodison Park i calciatori si aspettavano un giro di vite sulla disciplina e anche di andare incontro a regole perlomeno particolari. Quelle che valevano al Chelsea, per esempio, compresa la necessità di non fare tardi neanche di un secondo agli incontri pre-partita. E, come ha raccontato il Sun, occhio persino ad allacciarsi le scarpe, perchè sotto il nuovo...regime potrebbe essere un problema, se questo fa arrivare in ritardo.

SCARPE - Il tabloid spiega infatti che già nel primo giorno di allenamenti un calciatore si è beccato la multa per il ritardo alla riunione successiva al pranzo. Ritardo lieve, lievissimo, dovuto alla necessità di allacciarsi le scarpe. Ma non abbastanza per convincere l'inflessibile Lampard, che ha detto al giocatore in questione di preparare i soldi in contanti e che il giorno dopo li avrebbe voluti sulla sua scrivania. Dunque, l'esperienza al Chelsea, che pure non è finita benissimo, non sembra aver fatto cambiare idea all'ex centrocampista. L'approccio quasi...da caserma continua anche all'Everton. Eppure, chiosa il Sun, i calciatori sembrano aver apprezzato. Certo, fino a che non toccherà a loro stessi dover pagare la multa per un ritardo di qualche secondo...