Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il ritorno del Granducato di Toscana in panchina: quanti tecnici tornati in sella…

CROTONE, ITALY - FEBRUARY 28: Head coach of Cagliari Leonardo Semplici looks on during the Serie A match between FC Crotone and Cagliari Calcio at Stadio Comunale Ezio Scida on February 28, 2021 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Leonardo Semplici si gode il suo mezzo miracolo, la possibile salvezza con il Cagliari. Il tecnico toscano è l'unico tornato ad allenare in corsa, mentre tanti suoi corregionali aspettano la prossima stagione per prendersi di nuovo una panchina...

Redazione Il Posticipo

SEMPLICI

CROTONE, ITALY - FEBRUARY 28: Head coach of Cagliari Leonardo Semplici looks on during the Serie A match between FC Crotone and Cagliari Calcio at Stadio Comunale Ezio Scida on February 28, 2021 in Crotone, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)
—  

Il ritorno del Granducato di Toscana. Leonardo Semplici dopo il suo mezzo miracolo, salvando un Cagliari preso con un piede e tre dita in Be salvato con due giornate d'anticipo, il tecnico toscano guiderà Joao Pedro anche nella prossima stagione. Il tecnico del Cagliari è stato il primo a tornare ad allenare, saltando sul treno in corsa, mentre tanti suoi corregionali aspettano la prossima stagione per prendersi di nuovo una panchina...

SARRI

 (Photo by Marco Luzzani - Inter/Inter via Getty Images)
—  

Corsi, ex presidente dell'Empoli, aveva sentito Sarri "carico e voglioso di allenare" come dichiarato a inizio 2021 a Radio Punto Nuovo. Alla fine però il tecnico, nato a Napoli ma decisamente toscano, è rimasto fino a giugno senza sedersi in panchina. Recentemente è stato accostato alla Roma, ma i giallorossi hanno scelto Mourinho come sostituto di Fonseca. Poco male. L'allenatore è sul punto di accasarsi sull'altra sponda del Tevere per sfidare il portoghese.

SPALLETTI

—  

Strano giro di panchine in Toscana nella scorsa stagione. Sarri alla Juve al posto di Allegri, Conte all’Inter al posto di... Spalletti. E così anche il tecnico di Certaldo è rimasto senza una squadra ma non sembra farsene un problema troppo grande. Ha anteposto la vita agreste al ritorno in panchina, poi ha vinto la voglia di tornare in panchina e ha lasciato il proprio status da disoccupato di lusso. Riparte dal Napoli.

ALLEGRI

 TURIN, ITALY - MAY 27: Massimiliano Allegri during the 'Partita Del Cuore' Charity Match at Allianz Stadium on May 27, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)
—  

Un altro allenatore toscano che ha atteso prima sotto l'ombrellone e poi davanti al caminetto più o meno sereno. In questa ottica la seconda stagione senza panchina non è stata un problema per Max Allegri che aveva già deciso di prendersi un anno sabbatico già abbondantemente trascorso peraltro, per godersi un po’ di tempo con la sua famiglia. Poi è tornato dalla sua... Signora.

MAZZARRI

—  

Altro toscano a disposizione è Walter Mazzarri. Il Torino, dopo il suo esonero, ha centrato con un po' di fatica il traguardo salvezza nella scorsa stagione. Il tecnico è rimasto in attesa di capire quale possa essere il proprio futuro. Era facile immaginarlo nuovamente in panchina a stretto giro di posta, considerando anche la sua capacità di saltare su un treno in corsa. Il problema è che di treni ne sono passati pochi... e nessuno si è fermato dalle parti di Livorno.