Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il ringhio di Iturralde allo Special One: “Mou, non hai capito una cosa: in questo pollaio c’è già un gallo e non sei tu…”

(Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Arbitrare il Clasico non è mai semplice, figurarsi se in panchina Mourinho e Guardiola. Ma l'ex arbitro Iturralde non ha certo avuto timore reverenziale nei confronti dello Special One e quando il portoghese lo ha sfidato, ha risposto per le rime!

Redazione Il Posticipo

Arbitrare il Clasico non è mai semplice, figurarsi se in panchina ci sono due tipi niente male come Josè Mourinho e Pep Guardiola. L'ex arbitro basco Iturralde ha creato parecchie polemiche qualche tempo fa, spiegando che la maggior parte dei colleghi tifa Real Madrid o Barcellona. Non certo un problema per lui, che è da sempre supporter dell'Athletic Bilbao. Il che, come ha raccontato a CarruselDeportivo, gli ha permesso di poter affrontare faccia a faccia e senza timore reverenziale proprio il portoghese. Che in occasione della celebre manita del 2010 se l'è presa con l'arbitro, ricevendo una risposta che probabilmente non si aspettava.

GALLO - Al termine del match, Mourinho si è complimentato sarcasticamente con l'arbitro: "Molto bene, Iturralde". E il fischietto basco racconta la sua risposta: "Non hai capito una cosa: in questo pollaio c'è già un gallo e non sei tu, sono io". Il che però non significa che tra i due corresse un cattivo sangue. Bastava...conoscere lo Special One. "Avevo un buon rapporto con lui, perchè Mou in campo metteva su il suo circo, il suo teatro, ma fuori dal terreno di gioco si comportava diversamente. Guardiola era molto più complicato da arbitrare, per me ma anche per tutti i colleghi, perchè era parecchio più sibillino nel suo comportamento. Quando protestavano contro gli assistenti, era molto più semplice controllare un Mourinho piuttosto che altri allenatori meno teatrali".

TENSIONI - Quell'epoca, però, certamente ha portato a un aumento degli scontri in campo tra Blancos e blaugrana. Questione di mentalità, di rapporto tra i due tecnici e certamente parte integrante di una rivalità che a volte crea problemi persino alla nazionale... "Per quello che riguarda le tensioni tra i giocatori, è stato sicuramente il periodo peggiore. Non direi che c'erano cattivi rapporti, ma c'era tensione. Molte volte, prima della partita, i giocatori si salutano, si abbracciano, sono cose che si vedono spesso. Ma all'epoca in cui Mourinho era al Real, con quelli del Barcellona neanche si guardavano in faccia". Abbastanza per aumentare la tensione durante il match. Ma Iturralde non è mai stato di quelli che si è fatto influenzare...