Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il rimorso di Neville: “Con Karius ho esagerato, ho superato il limite. Ma alla fine avevo ragione io”

 (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

L'ex difensore spiega che in un solo caso nel suo nuovo lavoro pensa di aver davvero esagerato in un giudizio. E c'entra Karius, ma non la notte in Ucraina che ha trasformato la sua carriera in un vero e proprio incubo...

Redazione Il Posticipo

Il nome di Loris Karius sarà per sempre legato alla finale di Champions League di Kiev, quella in cui il portiere del Liverpool...regala la coppa al Real Madrid con due errori che definire macroscopici è poco. Eppure, quando Gary Neville lo ha criticato, quella partita era ancora molto lontana. L'ex difensore del Manchester United, oggi apprezzato opinionista, si confessa in un'intervista al Daily Mail e spiega che in un solo caso nel suo nuovo lavoro pensa di aver davvero esagerato in un giudizio. E c'entra proprio Karius, ma non la notte in Ucraina che ha trasformato la sua carriera in un vero e proprio incubo.

LIMITE - "Credo di aver superato il limite una sola volta come opinionista, quando ho criticato un calciatore in una maniera sbagliata. Di solito sono una persona molto rispettosa, ma con Karius ho esagerato, quando ho detto che il Liverpool non avrebbe mai vinto la Premier League con lui". Tutto avviene nel 2016, quando il tedesco è ancora solidamente il titolare della squadra di Klopp. Nella partita contro il Bournemouth Karius fa un errore negli ultimi minuti che condanna il Liverpool alla sconfitta. E Neville, parlando a Monday Night Football, non si morde la lingua. "È difficile vincere il campionato senza un buon portiere e lui non è un buon portiere".

"AVEVO RAGIONE" - Una dichiarazione che all'epoca scatena sia Karius che Klopp. Il portiere in particolare non la prende bene. "Non mi interessa quello che dice Gary Neville, è stato un grande giocatore, poi un allenatore per pochissimo tempo e ora è di nuovo a fare l'opinionista". Sulla reazione dei due, Neville ha poco da dire. "Ripensandoci, penso di aver criticato il ragazzo in maniera esagerata, vista la sua giovane età e il ruolo difficile che ricopriva". Eppure, l'ex United non pensa...di aver avuto così torto. "Anzi, in realtà penso che avessi ragione io. Per vincere il titolo il Liverpool ha dovuto comprare Alisson e Van Dijk. Ma questo non significa che avrei dovuto dire quelle cose in quella maniera". Un impeto di onestà che non cambia il seguito della carriera del portiere, ma che magari può fargli comunque piacere...