Il rigore della discordia: la VAR non punisce Ter Stegen ed è subito…”Uefalona, uno scandalo”

Il rigore della discordia: la VAR non punisce Ter Stegen ed è subito…”Uefalona, uno scandalo”

Il calcio di rigore parato da Ter Stegen a Reus in Borussia-Barça fa discutere. Il portiere tedesco non ha i piedi sulla linea mentre il connazionale calcia, ma gli arbitri dietro lo schermo non se ne accorgono. Ed è subito polemica.

di Redazione Il Posticipo

Se Marc-Andrè Ter Stegen voleva mettere ancora più pepe nella sua settimana ci è riuscito benissimo. Il portiere tedesco del Barcellona ha passato gli ultimi giorni a litigare a distanza con il collega Neuer, che, a suo dire, gli toglie il posto in nazionale nonostante le sue ottime prestazioni in blaugrana. E quando c’è stato da dimostrare che l’estremo difensore dei catalani è uno dei migliori al mondo nel suo ruolo, Ter Stegen ha dimostrato che le sue lamentele forse non sono così errate. Nella partita contro il Borussia Dortmund, il tedesco salva il risultato con una serie di parate importanti. Ma non solo.

VAR – Ter Stegen ha anche parato un calcio di rigore al suo connazionale Marco Reus, concesso per un intervento abbastanza netto di Semedo su Sancho. Ed è lì che, come riporta Marca, sono cominciate le polemiche arbitrali. Non per l’assegnazione, perché c’è davvero poco da rivedere, ma per l’esecuzione del penalty. Il portiere intuisce e si allunga, ma c’è un problema: Ter Stegen parte con entrambi i piedi fuori dalla linea. E per le nuove regole, l’addetto VAR dovrebbe segnalare la questione all’arbitro e far ripetere il rigore. Il che però non avviene, nonostante i replay sottolineino che il tedesco del Barça parte da davanti alla linea.

UEFALONA – Ed è subito “Uefalona”, cavalcando una serie di polemiche che segue la squadra blaugrana dai tempi di Guardiola. Un concetto che indica nei catalani la squadra preferita dei poteri forti, pronti a favorirla in ogni occasione. I commenti sui social si sprecano e vanno tutti nella stessa direzione. “È tornato l’Uefalona”, chiosa qualcuno. “Uno scandalo, a loro le regole non si applicano”, fa eco qualcun altro. Alla fine il match termina in parità, ma i tedeschi hanno parecchio da ridire sulla decisione dell’arbitro. Ter Stegen, dal canto suo, si gode una serata da protagonista che dà forza alle sue ambizioni di titolarità in nazionale. Ma, anche se stavolta non è di certo colpa sua, il tedesco del Barça lontano dalle polemiche…non ci sa proprio stare!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy