Il record di Ildefons Lima: quando ha fatto la prima presenza in nazionale… Mbappè non era ancora nato!

Il record di Ildefons Lima: quando ha fatto la prima presenza in nazionale… Mbappè non era ancora nato!

Lima, un mito del calcio “minore”, è il capitano della nazionale di Andorra. E con la partita giocata contro la Turchia è diventato il calciatore con la carriera in nazionale più longeva del mondo. Sono passati 22 anni e 148 giorni da quando è sceso per la prima volta in campo a livello internazionale.

di Redazione Il Posticipo

Pochi calciatori possono vantare un record a livello internazionale. E persino leggende del calcio devono faticare per prendersi il loro posto nel libro dei primati. Quello di presenze, per esempio, è dell’egiziano Ahmed Hassan, 184 gettoni tra il 1995 e il 2012. Un totale a cui un campionissimo come Sergio Ramos (168) può solo al momento solo aspirare, anche se con possibilità di raggiungerlo. Stesso discorso per i gol, anche se Cristiano Ronaldo sembra lanciato verso il record di Ali Daei, distante solo 10 reti (99 contro 109). Ma c’è un primato a cui forse nessuno dei migliori potrà arrivare. Se non altro perchè è complicato immaginare che l’Argentina o il Portogallo possano convocare Messi o CR7 rispettivamente nel 2027 e nel 2025.

CARRIERA INTERNAZIONALE PIÙ LUNGA – Come riporta AS, il record in questione se l’è appena preso un mito del calcio “minore”, il capitano della nazionale di Andorra. Che riesce ovviamente a essere anche primatista di presenze e di reti con la selezione del principato. Strano, considerando che Ildefons Lima è un difensore. Ma avendo una carriera internazionale lunga 22 anni, normale che tutti i primati ad Andorra siano suoi. E ora lo è anche quello mondiale, perchè giocando la partita contro la Turchia (la numero 126 per lui), Lima è diventato il calciatore con la carriera in nazionale più longeva del mondo. 22 anni e 148 giorni da quando, nell’ormai lontano 1997, è sceso per la prima volta in campo, in un’amichevole contro l’Estonia.

CINQUE GIORNI – Lima, che in passato ha giocato anche in Italia con due periodi con la maglia della Triestina, ha superato di cinque giorni il record precedente, che apparteneva alla leggenda dell’Ecuador Iván Hurtado, con una carriera lunga 22 anni e 143 giorni tra il 1992 e il 2014. E ora forse il difensore, classe 1979, potrebbe decidere di appendere gli scarpini al chiodo, anche se non è improbabile che tenti anche la scalata alle qualificazioni di Qatar 2022. Del resto, Lima ha “solo” quarant’anni e manca ancora parecchio per battere il record di longevità, che volendo potrebbe appartenere a George Weah, sceso in campo con la Liberia da…presidente-giocatore dopo aver superato il mezzo secolo. Intanto, il capitano di Andorra si gode questo record. E ha tutto il diritto di farlo, considerando che quando ha giocato la prima partita in nazionale gente come Mbappè… non era neanche nata!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy