Il Real si congratula con Cristiano Ronaldo…ma è subito polemica: “Però lo avete lasciato andare…”

Secondo il Real Madrid, con i due gol segnati nella semifinale di Coppa Italia contro l’Inter, il cinque volte Pallone d’Oro ha superato Pelè, diventando così il bomber dei bomber della storia del calcio. E i complimenti della sua ex squadra allo juventino, ovviamente, fanno il giro del mondo. Ma forse…per le ragioni sbagliate.

di Redazione Il Posticipo

E adesso sono 762 gol. Per Cristiano Ronaldo, forse, un altro primato. Il dubbio è lecito, perchè quando si tratta di contare le reti che rendono il miglior marcatore di tutti i tempi, ognuno ha le sue cifre. Anche il Real Madrid, secondo cui, con i due gol segnati nella semifinale di Coppa Italia contro l’Inter, il cinque volte Pallone d’Oro ha superato Pelè, diventando così il bomber dei bomber della storia del calcio. O Rey avrà da ridire, così come tanti altri, che al brasiliano assegnano 767 reti, ma la Casa Blanca ha parlato. E i complimenti della sua ex squadra allo juventino, ovviamente, fanno il giro del mondo. Ma forse…per le ragioni sbagliate.

“AUSTERO” – Il breve tweet del Real, infatti, lascia il fianco scoperto a parecchie critiche. Non certo a Cristiano Ronaldo, che con le sue cifre è decisamente al di sopra di qualsiasi commento negativo. Il club spagnolo, però, è sotto attacco incrociato. Comincia Mundo Deportivo, che da buona testata catalana mette il dito nella piaga e sottolinea come le congratulazioni del Real siano abbastanza…sottotono. “Il messaggio austero del Real a Cristiano”, titola MD. In effetti, non che il social media manager si sia inventato chissà cosa: “Il massimo goleador della nostra storia lo è anche del calcio mondiale. Complimenti, Cristiano!”. E non ci sono video o foto di uno dei tantissimi gol segnati con la Camiseta Blanca.

(Photo by David Ramos/Getty Images)

REAZIONI – Di conseguenza…si infuriano i tifosi, che commentano sotto il tweet e non nascondono l’amarezza per un trattamento così gelido del portoghese, sia nel momento del record che, soprattutto, quando c’è stato l’addio che lo ha portato alla Juventus. “Però lo avete lasciato andare”, chiosa qualcuno. “Avrebbe dovuto farlo qui questo record, doveva segnare con la maglia del Real finchè non ci saremmo stancati di vederlo andare in gol”, fa eco qualcun altro.  E non mancano le polemiche: “Il Real festeggia uno sconosciuto? Che strano…”. Insomma, ai tifosi dei Blancos non è ancora andato giù l’addio forzato (almeno dal loro punto di vista) al lusitano. E se il Real non poteva certo esimersi dal fare i complimenti a un’icona della sua storia, dovrà accettare anche le tante critiche che sono seguite…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy