Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

“Il Real Saragozza mi disgusta”: per un tweet del 2013 il club spagnolo fa saltare l’arrivo di Gaizka Campos

“Il Real Saragozza mi disgusta”: per un tweet del 2013 il club spagnolo fa saltare l’arrivo di Gaizka Campos - immagine 1
Salta l'arrivo alla Romareda di Gaizka Campos, quando i dirigenti del suo nuovo club si sono accorti di una piccola macchia sul curriculum. Per la precisione di un tweet del 2013, in cui il portiere insultava la squadra aragonese...

Redazione Il Posticipo

La rete, come si suol dire, non perdona. E poco importa che un post Instagram o un tweet sbagliato vengano immediatamente rimossi, perchè basta uno screenshot per far sì che la gaffe resti a imperitura memoria. Poi ovviamente non mancano le spiegazioni più o meno fantasiose, come cellulari hackerati o scherzi inopportuni di amici. Difficile che qualcuno...si prenda la responsabilità di quello che combina online. Al Barcellona se la prendono parecchio, come dimostra il caso recente dell'osservatore Elvis Coca, ma anche quello passato del calciatore Sergi Guardiola, uno non messo neanche sotto contratto e l'altro licenziato dopo poche ore per dei vecchi tweet anti-blaugrana. Ma anche il Real Saragoza ha deciso che certe cose non si possono sopportare.

Tweet di quasi 10 anni fa

E quindi salta l'arrivo alla Romareda di Gaizka Campos, portiere di proprietà del Celta Vigo. E dire che a Saragozza avevano tranquillamente annunciato il suo acquisto, ma poi, come spiega ElHeraldo, si sono accorti di una piccola macchia sul curriculum. Per la precisione di un tweet del 2013, quando Campos aveva appena 16 anni, in cui il portiere festeggiava una rete dell'Athletic Bilbao contro quella che poteva diventare la sua nuova squadra. Ma il problema non è tanto la gioia per il gol, quanto quello che viene aggiunto: "quanto mi disgusta il Saragozza". Parole che, anche a distanza di un decennio, non sono per nulla andate giù alla dirigenza. Dunque, sulle prime l'affare è stato sospeso.

Niente perdono per Campos

Ma mentre Campos provava a ricucire le cose, chiedendo di "perdonare un ragazzino che ha sbagliato", alla fine è arrivata la decisione definitiva: per lui niente viaggio in Aragona. Il club ha spiegato in un comunicato che per quanto capisca che si tratta di un errore di gioventù che non dice nulla sul valore umano del calciatore, allo stesso tempo la situazione rischiava di compromettere la sua esperienza come giocatore della squadra. "Nonostante questa sfortunata circostanza, auguriamo a Gaizka il meglio per il prosieguo della sua carriera", conclude il comunicato del Real Saragozza. Dunque, l'estremo difensore basco dovrà cercarsi una nuova squadra. E magari controllare meglio le vecchie pubblicazioni, nel caso servisse cancellare qualcosa...