Il Real Madrid cambia…numeri su imposizione della Liga

I Blancos si sono presentati alla prima di campionato con sulla maglia nomi e numeri con un carattere diverso rispetto a quello utilizzato in Supercoppa. “Colpa” della Liga, che ha imposto uniformità ai club spagnoli.

di Redazione Il Posticipo

Le regole sono regole, persino per il Real Madrid. Se la Liga decide qualcosa, anche i Blancos sono costretti a mettersi in riga. E a ben vedere, potrebbero anche farlo molto volentieri per ragioni economiche. Il motivo del contendere? I numeri e i nomi dietro la sacra camiseta della Casa Blanca. Il club, come sempre, ha fatto modifiche alla divisa e già nelle prime amichevoli estive, così come nella Supercoppa Europea, ha fatto capolino il nuovo caratteristico carattere tipografico che accompagnerà i ragazzi di Lopetegui nel corso della stagione in tutte le competizioni. O quasi. Nel campionato di casa, non se ne parla, come dimostra il match contro il Getafe.

LIGA A…NUMERI CHIUSI – Questione di omologazione. Come accaduto in Italia con le fasce da capitano, da qualche stagione anche la Liga si ispira infatti alla Premier League, che da anni impone ai club lo stesso carattere per il dorso delle maglie da gioco in campionato. E di conseguenza tutte le società sono state costrette a uniformarsi e a garantire questo segno di riconoscimento comune che per la Liga può diventare un nuovo trademark. La maggior parte delle squadre spagnole non si è certo messa a produrre due tipologie di numeri diversi, considerando che al di fuori del campionato al massimo ci sarà da giocare la Copa del Rey, che non prevede restrizioni ai caratteri utilizzati. Ma il Real…è il Real e quindi, come già successo nella scorsa annata, ha preparato la doppia versione.

DOPPIA MAGLIA – Numeri classici e carattere semplice e riconoscibile per le partite di campionato, mentre per tutto il resto, Champions compresa, resta la scelta mostrata in estate. Un problema? Neanche troppo, basta ricordarsi di portare le divise giuste per ogni competizione. E in realtà, la Casa Blanca potrebbe anche guadagnarci. Del resto il club più vincente al mondo ha una enorme schiera di appassionati e non è difficile immaginare che anche una minima parte della tifoseria vorrà acquistare entrambe le maglie, se non altro per…completezza della propria collezione personale. E a questo punto anche la scelta del carattere speciale assumerebbe un altro significato: se la “E” dei dorsali personalizzati assomiglia tanto al simbolo della sterlina (e di conseguenza, del denaro), beh, forse un buon motivo c’è…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy