Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il “¿Qué mirás, bobo?” di Messi è già virale: spuntano online tazze e maglie con la frase della Pulce!

Il “¿Qué mirás, bobo?” di Messi è già virale: spuntano online tazze e maglie con la frase della Pulce! - immagine 1
La partita è finita da parecchio, ma non si placano le polemiche che riguardano il finale del match tra Argentina e Olanda. E la frase rivolta a qualcuno dalla Pulce durante un'intervista è diventata virale, finendo per avere...il suo...

Redazione Il Posticipo

La partita è finita da parecchio, ma non si placano le polemiche che riguardano il finale del match tra Argentina e Paesi Bassi. Messi e compagni hanno vinto ai rigori, ma tra le scintille in campo durante l'incontro e i tanti gesti da entrambi le parti, si parla quasi di più di quello che si sono detti i protagonisti piuttosto che di quanto accaduto in campo. E anche in questo caso, a brillare è decisamente stato Leo Messi. La Pulce...ne aveva per tutti, a partire da Van Gaal, a cui ha fatto il gesto delle orecchie e con cui ha discusso faccia a faccia, per continuare con l'arbitro Mateu Lahoz, molto criticato dal capitano dell'Argentina, per finire con...qualcuno.

"¿Qué mirás, bobo?"

—  

Già, perchè la scena che è diventata già iconica è quella di un Messi che si appresta a rispondere alle domande di un'intervista a fine partita, per poi fermarsi e prendersela con qualcuno che la telecamera non inquadra. "¿Qué mirás, bobo? ¿Qué mirás? Andá, andá pa' allá...", ovvero, più o meno "cosa guardi, cretino? Vai vai...", riferito a qualcuno che evidentemente Messi non aveva piacere di vedere in quel momento, quasi certamente un avversario. Anzi, c'è chi guardando le immagini sospetta che il "bobo" in questione sia Weghorst, l'attaccante olandese che ha dichiarato di aver provato a dare la mano a Messi al termine della partita, solo per vedersi rifiutare il saluto e ricevere insulti e che è stato visto discutere con Aguero e con Lautaro in zona mista.

Il merchandising

—  

Insomma, il mistero continua, ma non impedisce alla frase di diventare virale. E siccome il calcio è la principale preoccupazione degli argentini anche in un momento in cui le cose (come ha spiegato Dibu Martinez) in patria non vanno benissimo, ecco che spuntano come funghi i souvenir e i regali di Natale con su scritto... ""¿Qué mirás, bobo?". Come racconta Olè, sono comparsi online oggetti di ogni tipo, dalle tazze alle magliette, con già stampato sopra quello che oramai potrebbe anche diventare il motto della Scaloneta. Prezzi modici ovviamente, perchè ognuno deve essere in grado di comprarsi il suo ricordino di Argentina-Paesi Bassi. E magari, mostrarlo in futuro ripensando a un Mondiale vinto...