Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il PSG ha un piano galactico: vuole Cristiano Ronaldo dal 2022

BUDAPEST, HUNGARY - JUNE 15: Cristiano Ronaldo of Portugal celebrates after scoring their side's third goal during the UEFA Euro 2020 Championship Group F match between Hungary and Portugal at Puskas Arena on June 15, 2021 in Budapest, Hungary. (Photo by Alex Pantling/Getty Images)

l sogno di un PSG galattico. Al-Khelaïfi ha modi e mezzi, del resto, per riuscirvi.

Redazione Il Posticipo

Il sogno di un PSG galattico. Al-Khelaïfi ha modi e mezzi, del resto, per riuscirvi. E, dalla Spagna, dopo la bomba del divorzio del secolo che ha portato Messi a Parigi, sono certi che lo sceicco parigino non solo ha deciso di non vendere Mbappé al Madrid quest'estate  ma ha già preparato il sostituto di Kylian per la prossima stagione. Il francese scadrà lì il suo contratto e sarà libero di firmare finalmente per il club bianconero , visto che ancora non rinnova il suo impegno al PSG (scadrà nel 2022).

SGARBO - I rapporti fra la Casa Blanca e il PSG sono pessimi, dopo gli attriti legati alla Superlega. E la dirigenza della squadra della capitale francese vuole rispondere sul campo e fuori, ricalcando il modello "galactico" che ha caratterizzato il Real dei primi anni 2000. Il PSG si è rassegnato all'idea di perdere Mbappé senza ricavarci neanche un euro, ma non lo lascerà andare prima del 2022. E il club ha già in cantiere l'arrivo di CR7, con il metodo ormai... collaudato.  Ingaggerà il fuoriclasse portoghese a parametro zero. E si ritroverebbe in casa il podio del Pallone d'Oro 2015. Secondo AS, Jorge Mendes, agente di Cristiano, è già al corrente di tutto. E Cristiano avrebbe una motivazione in più. Arriverebbe a Parigi a 37 anni e ne firmerebbe altri due, per lasciarlo a 39, quando deciderà di smettere o di andare a giocare in un campionato meno impegnativo, come gli Usa o il Qatar .

MBAPPE' - Per quanto riguarda Mbappé, è iniziato il braccio di ferro. Il PSG lo ha messo alle corde, spiegando (ed in effetti non ha tutti i torti) che non abbia motivo per lasciare Parigi e una squadra così forte. La pressione, adesso, è tutta sul francese che potrebbe ritrovarsi contro i tifosi del PSG, ormai totalmente dediti a Leo Messi. Sinora Kylian ha mantenuto un silenzio che è apparso intenzionale e strategico . Esattamente come le foto del PSG che in un podio per festeggiare l'arrivo di Messi, ha messo l'argentino al centro, lasciando da parte proprio Mbappé. Il 22enne francese si sente trascurato. Sta perdendo di volta in volta gradi nelle gerarchie. Ed è certo che altrove, invece, sarebbe l'unica stella..