Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il PSG dopo Mbappé prova ad accontentare Messi: Pochettino resta e poi Guardiola a Parigi nel 2023…

Il PSG dopo Mbappé prova ad accontentare Messi: Pochettino resta e poi Guardiola a Parigi nel 2023… - immagine 1

Il Paris Saint Germain è molto sensibile alle richieste delle sue stelle.

Redazione Il Posticipo

Il Paris Saint Germain è molto sensibile alle richieste delle sue stelle. Dopo aver accontentato Mbappè, che oltre al contratto faraonico, ha anche possibilità di decidere la sorte del tecnico, è il turno di Messi. Come riporta l'Equipe, la dirigenza ha in mente di allietare anche la permanenza dell'argentino portando dal 2023, Pep Guardiola in panchina.

LAST DANCE  - Resta da capire il futuro di Pochettino. Continuerebbe ad allenare il PSG per un anno. In primis, perché ha un buon rapporto con Mbappé che invece, e si è potuto notare, non andava d'accordo con Leonardo. E poi perché trattenere Pochettino per un altro permetterebbe poi un "all in" su Pep Guardiola. Una scelta per accontentare Messi che per il terzo e ultimo  anno a Parigi. L'idea è suggestiva. Una "Last Dance" con il tecnico, che, più di ogni altro, ha saputo plasmare, indirizzare e tesaurizzare il talento della Pulce.

CONVENIENTE -  Guardiola , che tra un anno rescinde il contratto con il Manchester City, riabbraccerebbe sicuramente e con molta felicità Leo Messi. Al netto dei successi ottenuti in Catalogna, i due hanno uno stretto legame. Allo status quo, ovviamente, la situazione è molto fluida, anche perché il club della capitale francese è in attesa di Luis Campos individuato come nuovo direttore sportivo del club parigino, dopo l'esonero di Leonardo dal suo incarico.

Il PSG dopo Mbappé prova ad accontentare Messi: Pochettino resta e poi Guardiola a Parigi nel 2023…- immagine 2

ALTERNATIVA - Resta in piedi anche una terza via. Se Pochettino non accettasse e andasse via sbattendo la porta, si profila anche un'altra opzione, molto italiana e... comunque collaudata. Thiago Motta. Il lavoro dell'allenatore dello Spezia, autore di un vero miracolo sportivo alla guida della squadra ligure sia dal punto di vista tecnico che di gestione del gruppo, è fra gli attenzionati. Fra l'altro non avrebbe neanche problemi di ambientamento. Ha giocato e vinto con il PSG da giocatore e sempre nella capitale francese ha mosso i primi passi in panchina guidando la squadra Under 19 nella stagione 2018/2019.