Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il…profeta Thill sapeva tutto: “Andiamo a Madrid per prendere punti, nessuno si aspetta che vinciamo…”

MADRID, SPAIN - SEPTEMBER 28: Karim Benzema of Real Madrid looks dejected after the FC Sheriff second goal scored by Sebastien Thill during the UEFA Champions League group D match between Real Madrid and FC Sheriff at Estadio Santiago Bernabeu on September 28, 2021 in Madrid, Spain. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Thill giustizia il Real Madrid e spedisce lo Sheriff in vetta al girone. Lui l'aveva detto che la sua squadra poteva fare bene a Madrid, ma probabilmente non gli ha creduto nessuno. Ma dopo l'impresa, le sue parole assumono il sapore della profezia.

Redazione Il Posticipo

Sebastien Thill, chi era costui? Dal Lussemburgo allo Sheriff, è lui a giustiziare il Real Madrid che tornava a giocare al Bernabeu in Champions League con una conclusione dalla distanza che vale il 2-1 e proietta la piccola squadra moldava in testa al girone. Per onor di cronaca, Thill l'aveva detto che la sua squadra poteva fare bene a Madrid, ma probabilmente non gli ha creduto nessuno. Ma dopo l'impresa della sua squadra, le sue parole assumono il sapore della... profezia.

ESPERIENZA - Prima della sfida del Bernabeu, il ragazzo aveva parlato della sua esperienza allo Sheriff e le sue dichiarazioni sono state riprese da Goal. "Lo Sheriff è una squadra che ha sempre sognato di giocare la Champions League. La società punta a giocare in Europa. Quando sono arrivato e ho visto il livello delle strutture, ho immediatamente percepito l'ambizione del club. Abbiamo un centro di allenamento con dieci campi, piscina, una stanza per ogni giocatore, campi da tennis. Siamo in Moldova ma è come vivere in Russia. La proprietà ha molte risorse".

PROSPETTIVE  - Lo Sheriff era un club sconosciuto fino a pochi giorni fa, quando ha battuto lo Shakhtar nella prima partita del girone. "È vero che in Europa lo Sheriff Tiraspol non è molto conosciuto ma gioca ogni anno le qualificazioni per l'Europa League o la Champions League. Quando abbiamo visto il sorteggio abbiamo pensato che fosse possibile arrivare a giocarci l'ingresso alla fase a gironi. E abbiamo creduto in noi. Nel girone ci sono tre grandi squadre, ma le abbiamo studiate a lungo. E sapevamo che, se avremmo avuto una possibilità, sarebbe stata contro lo Shakhtar Donetsk. Abbiamo preparato bene la nostra partita e abbiamo giocato alla perfezione".

MADRID, SPAIN - SEPTEMBER 28: Karim Benzema of Real Madrid looks dejected after the FC Sheriff second goal scored by Sebastien Thill during the UEFA Champions League group D match between Real Madrid and FC Sheriff at Estadio Santiago Bernabeu on September 28, 2021 in Madrid, Spain. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

PREMONIZIONE - E poi, la premonizione. "Non sono affatto preoccupato di dover giocare con il Real Madrid, non avvertiamo alcuna pressione perché abbiamo tutto da guadagnare. Nessuno si aspetta che vinciamo 2-0 a Madrid. Ecco perché siamo tranquilli e convinti di avere possibilità di prendere punti". Insomma, bene battere lo Shakhtar, ma sconfiggere il Real in casa è tutta un'altra cosa. E non per dire che l'aveva detto... ma in effetti, Thill l'aveva detto eccome. E pazienza se alla fine il match non è terminato 2-0, ma 2-1. In ogni caso, non ci avrebbe creduto nessuno. Sbagliandosi di grosso...