Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il primo…asciugacapelli di Sir Alex Ferguson a CR7: “Chi ti credi di essere? Vuoi giocare da solo?”

(Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Quello tra Cristiano Ronaldo e Sir Alex Ferguson è un rapporto strettissimo, che neanche l'addio del portoghese al Manchester United ha saputo spezzare. Ma persino il cinque volte Pallone d'Oro non è stato immune dal celebre...asciugacapelli

Redazione Il Posticipo

Quello tra Cristiano Ronaldo e Sir Alex Ferguson è un rapporto strettissimo, che neanche l'addio del portoghese al Manchester United ha saputo spezzare. Lo conferma benissimo lo stesso tecnico nel film "Never Give In", in cui spesso e volentieri, quando si tratta di parlare dei grandi campioni che ha allenato ha sempre una parola di riguardo per lo juventino. Lo scozzese ha cresciuto il cinque volte Pallone d'Oro con le cure di un padre, sapendo sempre alternare il bastone e la carota. Anche se qualcuno non è d'accordo, considerando che l'ex Red Devils Spector qualche tempo fa si è lamentato del fatto che CR7 non si sia mai beccato il celebre "asciugacapelli" di Sir Alex, ovvero le urla a pochi centimetri dalla faccia da parte del tecnico. Ma è davvero così? Guillem Balague, nella sua biografia di Cristiano Ronaldo, racconta un'altra storia.

ASCIUGACAPELLI - Quella che riporta il Mirror è infatti la reazione di Sir Alex a una partita non proprio eccezionale da parte del portoghese contro il Benfica nel 2003. All'epoca Ronaldo era appena diciottenne ed era arrivato da poco dallo Sporting Lisbona. E il tecnico scozzese ha ben pensato di mettere...le cose in chiaro. "Nello spogliatoio Ferguson era impossibile da calmare: 'Chi ti credi di essere? Vuoi giocare da solo? Non sarai mai un calciatore se fai così'". Insomma, prima la squadra, poi la prestazione personale. Un qualcosa che molti altri compagni, da Giggs a Van Nistelrooy, hanno spiegato che CR7 non aveva chiarissimo quando è arrivato dalle parti di Old Trafford.

 (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

IMPARARE - E la lezione è stata imparata bene, anche se in quell'occasione il portoghese l'ha presa molto male... "Ronaldo ha cominciato a piangere. Gli altri calciatori lo hanno lasciato stare. 'Doveva imparare', ha spiegato poi Ferdinand. Ed era un messaggio da parte della squadra, non solo da Ferguson. Tutti quanti pensavano che dovesse imparare". Alla fine, però, gli insegnamenti di Sir Alex sono stati fondamentali e anche dopo quasi vent'anni dal loro primo incontro, i due hanno un rapporto splendido come hanno sempre sottolineato entrambi. Anzi, Ferguson per Ronaldo è come un padre. E un papà, a volte, deve anche...usare l'asciugacapelli!