Il presidente dell’Alcoyano rivela il monte ingaggi della squadra che ha battuto il Real: “Non arriviamo neanche a…”

Le coppe nazionali sono un torneo molto pericoloso, soprattutto per le grandi. Che spesso le prendono sotto gamba e finiscono per fare figure davvero pessime. È il caso del Real Madrid, che esce dalla Copa del Rey contro una squadra di Segunda Division B, la cui rosa…guadagna un terzo del meno pagato dei Blancos!

di Redazione Il Posticipo

Le coppe nazionali sono un torneo molto pericoloso, soprattutto per le grandi. Che spesso le prendono sotto gamba, come un’occasione per far giocare chi vede meno spesso il campo. Del resto, perchè le riserve del Real Madrid dovrebbero aver paura dell’Alcoyano, piccola squadra di Segunda Division B? Beh, perchè la figuraccia è sempre dietro l’angolo. E quindi la squadra di Zidane, rinverdendo una tradizione molto poco apprezzata dai tifosi dei Blancos, riesce nell’impresa di farsi eliminare ai sedicesimi di finale di Copa del Rey. Può andare peggio? Sì, perchè la sconfitta arriva ai supplementari, dopo essere passati in vantaggio nei 90 minuti e addirittura in superiorità numerica, quando il tecnico ha messo in campo gente come Benzema, Hazard, Casemiro e Kroos. Una gioia incredibile per il piccolo club della comunità Valenciana.

PREMIO PARTITA – E per il suo presidente, che non poteva essere allo stadio per godersi una notte leggendaria per il suo club. Antonio Justicia è rimasto a casa perchè alle prese con il Covid-19. Ma una vittoria contro il Real può essere un’ottima medicina, come spiega in diretta telefonica a El Partidazo de COPE. “È una ventata di energia. Ad Alcoy ce la stiamo passando male per colpa del virus, ma tutto il mondo ha visto questa grandissima partita”. E ora bisogna festeggiare come si deve. Magari…con un bel premio partita! Del resto, battere i campioni di Spagna in carica non succede mica tutti i giorni… “Avevamo pensato a qualcosa ma bisognerà rinegoziare tutto, perchè nessuno si aspettava una cosa del genere. Ci siederemo e ne parleremo tutti assieme”.

MONTE INGAGGI – In ogni caso, meglio non aspettarsi cifre faraoniche, anche considerando che il presidente rivela il non proprio ricchissimo monte ingaggi dell’Alcoyano: “Non arriviamo a 800mila euro, siamo appena sopra i 700mila…”. Considerando che il meno pagato della rosa di Zidane (cioè Federico Valverde) guadagna 2 milioni di euro, non proprio una bella figura per i Blancos. Il numero uno del club biancoblu, però, vola basso. E spiega che in fondo lui è…appena arrivato. “Sono presidente appena da un mese. La mia prima partita ufficiale in tribuna è stata quella contro l’Huesca. Il club è di proprietà di una società anonima e io sono il presidente del consiglio di amministrazione. Dobbiamo continuare a lavorare, giorno dopo giorno, seguendo la rotta che abbiamo cominciato a tracciare. E poi ricordiamoci che domenica abbiamo una partita di campionato…”. Insomma, una grande vittoria contro un Real svogliato e convinto di avere la qualificazione in tasca.  E verrebbe da dire che…Justicia è fatta!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy