Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il presidente del Vannes, la piccola che affronta il PSG di Messi: “Speriamo di non cadere nel ridicolo…”

PARIS, FRANCE - SEPTEMBER 28: Lionel Messi of Paris Saint-Germain lies behind the Paris Saint-Germain wall as they defend a free kick during the UEFA Champions League group A match between Paris Saint-Germain and Manchester City at Parc des Princes on September 28, 2021 in Paris, France. (Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Vannes contro PSG, quarta categoria contro Champions League. La Coppa di Francia regala sempre storie particolari. E Maxime Ray, numero uno dei bretoni, che spiega che tutto è pronto per un match che, in ogni caso, scriverà la storia del club.

Redazione Il Posticipo

Davide contro Golia, l'immagine più abusata ma certamente più giusta per uno degli incontri del prossimo turno di Coppa di Francia. Davide è il Vannes, piccolo club della Bretagna che gioca il Championnat National 2, la quarta categoria del pallone transalpino. E Golia, neanche a dirlo, è il Paris Saint-Germain delle stelle, che è stato sorteggiato per un viaggio a nord-ovest contro un avversario che sulla carta non è certamente irresistibile. AS riporta le dichiarazioni di Maxime Ray, numero uno del Vannes, che spiega che tutto è pronto per un match che, in ogni caso, scriverà la storia del club.

GALACTICOS - "Stiamo preparando una bella festa. Ci costerà un po' di soldi, perchè abbiamo dovuto trovare una soluzione all'alloggio dei tifosi del PSG, ma non vediamo l'ora di giocare una partita simile nel nostro stadio". Complicato dargli torto, vista la rosa di Pochettino... "Non c'è mai stata una squadra in Francia con così tanti talenti tutti assieme. Ti rendi conto che ci sono Messi, Neymar, Mbappé, Di Maria, Sergio Ramos ... E anche se può darsi che non siano tutti in campo contro di noi, per Vannes quella di giocare come un club galactico come il PSG è una opportunità incredibile. In qualche modo ci sembra di aver vinto alla lotteria. Vogliamo fare bella figura con l'organizzazione, ma anche in campo. Speriamo che il piccolo club sappia difendersi con coraggio".

OBIETTIVI - Già, mica facile affrontare una squadra che da anni (anche se con qualche colpo a vuoto) domina in Francia ed è sempre protagonista in Champions League. Questo il presidente del Vannes lo sa bene. "Noi non incontriamo solamente una squadra di Ligue 1, ma uno dei migliori cinque club del mondo. Contro una squadra di Ligue 1 sappiamo che potrebbero esserci sorprese, ma qui, col PSG, affrontiamo una squadra fuori categoria, come se scalassimo l'Alpe d'Huez e il Tourmalet al Tour de France. Abbiamo tre obiettivi: non cadere nel ridicolo, tener loro testa più tempo possibile e cercare di fargli venire qualche dubbio. Ma attenzione, resta comunque una partita di calcio, non la vediamo come una serata di gala". E in fondo, come raccontano tante altre storie di Coppa di Francia, sognare non è mica vietato...