Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il Porto ha anche una chiromante: stipendio da 15mila euro al mese

(Photo by Octavio Passos/Getty Images)

In Portogallo hanno deciso di assumere nuovo personale nello staff: nessun innesto tecnico. Piuttosto scaramantico.

Redazione Il Posticipo

Non è stato esattamente un periodo indimenticabile per il Porto, che nelle ultime settimane è incappato in una serie di eventi negativi a livello sportivo e societario. Eppure in Portogallo, sin da luglio, avevano deciso di correre ai ripari assumendo nuovo personale nello staff: nessun innesto tecnico. Piuttosto scaramantico. La rosa della squadra di Sergio Conceicao ha infatti, come riporta A Bola, ingaggiato una chiromante.

PERIODACCIO -  Una scelta evidentemente dettata da una serie di sventure e delusioni. Anche se sinora i risultati non sono arrivati. A fine novembre le forze dell'ordine si sono presentate presso gli uffici del club con un mandato di perquisizione nell'ambito di un'indagine su presunte irregolarità legate al trasferimento dei calciatori. In seguito, la squadra si è giocata la qualificazione agli ottavi di finale in Champions in casa con l'Atletico senza riuscire a sfruttare il fattore campo del Dragao. Partita chiusa con l'eliminazione, la rissa e una sanzione al tecnico per le critiche sull'operato arbitrale.

 PORTO, PORTUGAL - OCTOBER 24: A fan awaits kick off prior to the UEFA Europa League group G match between FC Porto and Rangers FC at Estadio do Dragao on October 24, 2019 in Porto, Portugal. (Photo by Octavio Passos/Getty Images)

CHIROMANTE - La veggente che ha una stipendio mensile di tutto rispetto. Si parla di 15.000 euro. Una scelta garantita dalla dirigenza. La signora Maddalena Aroso è l'indovina personale di Pinto da Costa, presidente del club. Ed è trattata alla stregua di una dipendente dello staff causando anche qualche disagio. Questione di libri... paga. A Bola spiega che la chiromante è trattata dai dirigenti come un "medico" ed è entrata a libro paga lo scorso luglio provocando qualche disagio dall'interno del club. Il suo stipendio era ben al di sopra di quello dei vari componenti della struttura del club. La notizia, fra l'altro è emersa solo in seguito all'inchiesta sull'operazione cartellino rosso. Non sono mancate ovviamente le ironie, legate soprattutto agli emolumenti. La chiromante non segna gol, ma aiuterà a farli o a evitarli. E guadagna così perché, esattamente come chi scende in campo e chi guida la squadra, il suo lavoro è legato ai risultati.