Il “pigro” Dele Alli verso l’addio: Mourinho non lo convoca neanche per la Carabao Cup…

Quando era al Manchester United, lo Special One ha ricevuto un solo consiglio da Sir Alex Ferguson: “compra Dele Alli”. Eppure neanche l’altissima considerazione che ha di lui lo scozzese pare aver salvato il calciatore dei Tre Leoni. E quando si va in conflitto con Mou, il destino è segnato…

di Redazione Il Posticipo

Quando è arrivato per la prima volta al centro di allenamento del Tottenham, Mourinho aveva parlato immediatamente con Dele Alli. “Sei un po’ pigro in allenamento”, ha detto al suo centrocampista, con le telecamere del documentario di Amazon sugli Spurs a testimoniarlo. E nel corso dei mesi le conversazioni tra i due sono continuate, perchè lo Special One ha sempre creduto nel potenziale dell’inglese. Del resto, come ha spiegato lui stesso, quando era al Manchester United ha ricevuto un solo consiglio da Sir Alex Ferguson: “compra Dele Alli”. Eppure neanche l’altissima considerazione che ha di lui lo scozzese pare aver salvato il calciatore dei Tre Leoni.

QUARTA ESCLUSIONE – Come spiega il Telegraph, Mourinho l’ha di nuovo escluso dalla lista dei convocati per il prossimo match. Il Tottenham giocherà in Carabao Cup contro il Chelsea di Frankie Lampard, non proprio un impegno tranquillo. Eppure il portoghese ha ritenuto di lasciare fuori per l’ennesima volta Alli, che così arriva a quattro esclusioni stagionali in sei partite. Per lui appena 45 minuti in Premier League, nella sconfitta al primo turno con l’Everton, e sessanta in Europa League, nella vittoria contro i macedoni dello Shkendija. E anche se Mou ha ripetuto più volte di non avercela con il calciatore, il destino di Dele Alli sembra ormai segnato.

ADDIO – Del resto, il modus operandi del tecnico degli Spurs è abbastanza celebre: chi mi ama, mi segua. E chi non lo segue, beh, si vede indicare la porta senza troppi problemi, anche se è un campione conclamato. Un problema per il Tottenham, un’occasione per molti altri club, che ora potrebbero andare a bussare alla porta di Daniel Levy, numero uno del club, per chiedere il centrocampista. Al momento la pista più accreditata è quella che porterebbe Dele Alli a Parigi, alla corte di Tuchel. Il PSG starebbe lavorando sulla possibilità di un prestito con diritto di riscatto, come quello pattuito la scorsa stagione con Icardi. Del resto, se piace tanto a Sir Alex Ferguson, così male l’inglese non sarà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy