Il Parma rischia…un caso Diawara: Kurtic ha scontato la squalifica? “Se non ci arrivano indicazioni non lo convochiamo”

Il caso Diawara fa paura. Ecco perchè al Parma non è certa la presenza di Jasmin Kurtic nella partita contro il Bologna. Lo sloveno nella scorsa partita non ha giocato perchè squalificato, ma non è esattamente ben chiaro se in fondo la squalifica…è stata davvero scontata o no. Il problema anche stavolta sono le liste…

di Redazione Il Posticipo

Il caso Diawara fa scuola. E anzi, a dirla tutta fa anche un po’ paura. La sconfitta a tavolino della Roma nella prima giornata di campionato, dovuta a un pasticcio nelle liste, ricorda a tutti (qualora ce ne fosse effettivamente bisogno) che con le regole non si scherza. E che il minimo errore burocratico può costare punti faticosamente conquistati. Ecco perchè il Parma va con i piedi di piombo per quello che riguarda la possibile presenza di Jasmin Kurtic nella partita contro il Bologna. Lo sloveno nella scorsa partita non ha giocato perchè squalificato, ma il club ducale non ha esattamente ben chiaro se in fondo la squalifica…è stata davvero scontata o no.

LISTA – Come spiega il Parma attraverso un comunicato ufficiale, questione anche in questo caso di liste. Vista la squalifica pendente, il club non aveva ancora inserito nelle liste da consegnare il calciatore, risparmiando così un posto per eventuali altri inserimenti. Peccato che il regolamento non chiarisca con assoluta certezza se un giocatore non in lista sconti effettivamente il suo turno di sospensione. Da qui la necessità di un chiarimento direttamente alla FIGC e al Giudice Sportivo. “”Il Parma Calcio 1913 richiede (dopo averlo fatto privatamente), un chiarimento ufficiale e vincolante […] circa le norme relative alle squalifiche e alle liste (che ricordiamo sono provvisorie fino al 6 ottobre, e quindi fino a quella data modificabili prima di ogni gara). Dopo un accurato controllo per eccesso di zelo, abbiamo riscontrato che non esiste, infatti, una norma […] che spieghi in maniera chiara se un giocatore squalificato sconti la propria sanzione a seconda del suo inserimento o meno in lista”.

MANCATA CONVOCAZIONE – E siccome la prudenza non è mai troppa, in caso di mancate indicazioni il comunicato apparso sul sito del Parma prevede anche una decisione abbastanza sbrigativa: la non convocazione del calciatore. “Qualora non arrivasse alcuna indicazione vincolante a riguardo, il Parma Calcio si vedrà costretto a non convocare il giocatore anche per la gara contro il Bologna per evitare ogni tipo di rischio perchè la situazione diventerebbe meramente interpretabile e non giudicabile in modo oggettivo a causa della mancanza di una norma chiara in merito”. Insomma, dopo aver visto quello che è successo alla Roma per aver sbagliato la lista in cui è stato inserito Diawara, il club di Krause ci va con i piedi di piombo. Considerando che ogni punto è prezioso, abbastanza comprensibile…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy