Il paradosso di Lukaku: grande con le piccole, ma nei big match…

Il paradosso di Lukaku: grande con le piccole, ma nei big match…

Il centravanti belga non è decisivo nella sfida con la Juventus ma non è una novità: studiando i suoi numeri si evince che spesso “stecca” nelle partite più importanti

di Redazione Il Posticipo

Il paradosso di Lukaku. Il centravanti belga gioca una buona partita contro la Juventus ma non riesce a trovare la porta. Non è una novità. Al netto dei numeri stratosferici in Premier e con il Belgio il centravanti spesso riesce a dare il meglio contro le “piccole”. Negli scontri diretti, quelli che pesano davvero, il ragazzo non trova la porta.

PREMIER – Sarebbe delittuoso definire Lukaku un calciatore incompleto, ma i numeri lasciano spazio a qualche interpretazione: in Premier, il belga ha segnato tantissimo, ma “scannerizzando” la distribuzione delle reti emergono alcuni dati. Da quando ha giocato nello United, ha segnato solo contro il Chelsea. Mentre nelle due stagioni con la maglia dei Red Devils, non è mai riuscito ad andare in gol contro City, Liverpool, Tottenham, Arsenal. E lo “0” rimane tale sia in Premier che in FA cup o Coppa di Lega. In Europa è riuscito ad essere protagonista nella sfida contro il PSG al Parco dei Principi. In generale, comunque, non è mai andato oltre le 20 reti in campionato. A sua parziale discolpa, non ha certo giocato nello United più competitivo degli ultimi anni…

IN NAZIONALE – Con il Belgio i numeri sono sempre ottimi: medie altissime, e anche qualche gol importantissimi. Senza però essere incisivo quando le sfide sono contate davvero. Nel 2014 segna il gol che qualifica il Belgio ai quarti di finale contro gli USA, ma poi sparisce contro l’Argentina. Non segna contro l’Italia agli Europei del 2016, ma mette a segno una doppietta contro l’Irlanda. Nel 2018, in Russia, inizia come meglio non poteva: quattro gol ma tutti raccolti nelle prime due giornate e contro Panama e Tunisia. Non vede la porta contro un Giappone non irresistibile e cicca anche quarti, semifinali e finale per il terzo posto contro Brasile, Francia e Inghilterra.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy