calcio

Il pallone insanguinato: Freitas e altri calciatori uccisi

Redazione Il Posticipo

La morte più assurda, senza violenza nè movente. Una tragedia, il 18 gennaio 1977. Luciano Re Cecconi, calciatore della Lazio ha appena 28 anni. E un carattere sempre allegro e pronto allo scherzo. Secondo le ricostruzioni, il calciatore entra in una gioielleria, mette una mano in tasca e annuncia: “Questa è una rapina”. Il gioielliere, che ha appena subito due rapine, estrae la pistola ed esplode un colpo che raggiunge il calciatore in pieno petto. Non c’è scampo.

 

Potresti esserti perso