Il padre di Hazard: “Possibile che Eden non vada mai al Real. Fosse rimasto Zizou…”

Anche questo mercato sta per finire e con lo stop dei Blues alla partenza del belga, il matrimonio che sembrava inevitabile non s’ha da fare. Nè, forse, si farà mai. A dirlo è Thierry Hazard, padre di Eden.

di Redazione Il Posticipo

Se ne parla da più di un anno, una tentazione infinita che sembra non concretizzarsi mai. La storia d’amore tra Eden Hazard e il Real Madrid sembra una di quelle da romanzo, con due protagonisti che si giurano amore, ma che per qualche motivo non riescono mai a stare insieme. E dire che l’interesse da entrambi le parti c’è ed è concreto, come dimostrano tutte le dichiarazioni del calciatore del Chelsea riguardo un possibile approdo alla Casa Blanca. Ma anche questo mercato sta per finire e con lo stop dei Blues alla partenza del belga, il matrimonio che sembrava inevitabile non s’ha da fare.

PROSPETTIVE NEGATIVE – Nè, forse, si farà mai. A dirlo è Thierry Hazard, padre di Eden (ma anche di Thorgan e Kylian), che in un intervista al quotidiano belga Hiet Niewuwsblad parla del futuro del classe 1991, soprattutto in prospettiva Real. E inizia con una dichiarazione che certamente non farà piacere a Florentino Perez e compagnia. “Non so dire con certezza cosa sia successo in questo mercato. A volte la politica del Real Madrid prevede di dare opportunità ai giovani. La prossima estate Eden avrà un solo anno di contratto rimanente, ma è anche possibile che non vada mai alla Casa Blanca“. Doccia fredda inaspettata, dopo mesi di corteggiamento da parte degli spagnoli e di risposte che segnalavano una volontà comune.

FOSSE RIMASTO ZIZOU… – Ma di una cosa Hazard senior è convinto: se Zidane non avesse lasciato il suo posto, con tutta probabilità suo figlio sarebbe già a Madrid. “Se Zidane fosse rimasto come allenatore del Real Madrid la storia sarebbe potuta andare in maniera diversa. Ma Zizou aveva i suoi motivi per lasciare la panchina“. Che il francese sia un grande estimatore del belga è noto, così come tutti sanno che l’ex juventino è l’idolo di infanzia del calciatore di Sarri. E quindi l’addio del tre volte campione d’Europa ai Blancos è stato un brutto colpo per Hazard, che ha perso il suo sponsor più importante e la possibilità di essere allenato dal Pallone d’Oro 1998. Non che questo abbia impedito al Real di lanciare altri assalti, ma mai convinti quanto ci si aspettava. E vai a vedere che alla fine i due innamorati non coroneranno mai il loro sogno…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy