Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Il miglior allenatore tedesco dell’anno? Streich del Friburgo! “Nagelsmann si giova del lavoro di altri…”

FREIBURG IM BREISGAU, GERMANY - DECEMBER 19: Christian Streich, Head Coach of SC Freiburg looks on prior to the Bundesliga match between Sport-Club Freiburg and Bayer 04 Leverkusen at SC-Stadion on December 19, 2021 in Freiburg im Breisgau, Germany. (Photo by Christian Kaspar-Bartke/Getty Images)

Dura la vita dell'allenatore: vincere e convincere a volte rischia di non bastare. Lo dimostra il presidente dell'associazione tedesca degli allenatori Lutz Hangartner, che spiega che il numero uno del 2021 non è nè Tuchel nè Nagelsmann...

Redazione Il Posticipo

Dura la vita dell'allenatore: vincere e convincere a volte rischia di non bastare. Lo dimostra il presidente dell'associazione tedesca degli allenatori Lutz Hangartner, che a Mittelbadische Presse ha spiegato che per lui il miglior allenatore tecnico dell'anno non è nè Thomas Tuchel, che ha vinto la Champions League con il Chelsea, nè Julian Nagelsmann, che si è preso la panchina del Bayern Monaco e sembra destinato a continuare il periodo di dominio dei campioni di Germania in carica. No, il numero uno è Christian Streich, artefice del miracolo Friburgo e che è in procinto di festeggiare i suoi dieci anni alla guida del club. E Hangartner spiega cosa fa la differenza secondo lui.

STREICH - “Il Friburgo ha molte meno possibilità finanziarie. Ma il tecnico è riuscito a far fare benissimo alla sua squadra con quello che il club gli ha messo a disposizione. E quindi, giù il cappello davanti a Streich". Insomma, la situazione conta. Facile vincere quando si hanno dietro corazzate come Chelsea e Bayern, molto più complicato finire il girone d'andata al terzo posto (e a cinque punti dal Borussia Dortmund secondo) con una rosa non di primissimo ordine. Dunque, Streich fa anche meglio di Nagelsmann, che "sta facendo un grandissimo lavoro, ma a Monaco di Baviera si è giovato del lavoro fatto da altri".

NAZIONALE - Un merito però il tecnico bavarese ce l'ha. "Lui e Flick si sono dimostrati due grandissimi allenatori riuscendo a far riprendere e sviluppare ulteriormente Sanè, che quando veniva fischiato era davvero in una pessima situazione. Adesso invece sta dimostrando quello che tutti si aspettavano da lui". Una buona notizia anche per la nazionale, che però secondo Hangartner non può puntare al titolo ai Mondiali. "La Coppa del Mondo arriva troppo presto perchè noi possiamo avere una squadra in grado di vincere il titolo". E non mancano le critiche alla sede della manifestazione. "Dare i mondiali al Qatar è stato un errore, perchè si giocherà in inverno ma anche per tutto quello che è successo durante la costruzione degli impianti". Insomma, come sempre in Germania non si fanno mai problemi a dire le cose...come le pensano.