Il Midtjylland sorprende tutti con un nuovo professionista: un coach che insegna…a calciare

Il Midtjylland sorprende tutti con un nuovo professionista: un coach che insegna…a calciare

Dopo aver assunto uno specifico allenatore per i falli laterali, che ora lavora con Klopp, il Midtjylland assume un professionista specializzato nell’insegnare…come si colpisce il pallone: si chiama Bartek Sylwestrzak.

di Redazione Il Posticipo

Una volta, l’allenatore di calcio aveva il compito di insegnare ai propri calciatori solo una cosa: tutto. Col tempo, sono nate diverse figure professionali che, forti di un’ottima formazione e spesso anche di un’esperienza diretta nel mondo del calcio, hanno tolto un po’ di quel sovraccarico agli uomini seduti in panchina. Oggi, però, grazie alla società sportiva danese Midtjylland, si sta assistendo a un’altra piccola rivoluzione e alla nascita di altre figure professionali che vanno a togliere un altro po’ di lavoro ai tecnici: dopo lo specialista dei falli laterali, arriva Bartek Sylwestrzak, che spiega…come si calcia il pallone.

COME SI CALCIA? – In teoria, a calciare il pallone, una volta entrati nel giro del calcio professionistico si dovrebbe essere capaci. Certo, sono tutti capaci, ma sono davvero tutti bravi? Beh, ci sono delle differenze tra un calcio di punizione battuto da un qualsiasi calciatore di serie inferiori e uno battuto, ad esempio, da Andrea Pirlo. Vero è che l’intento del Midtjylland non è necessariamente quello di sfornare una squadra composta da Pirlo, Juninho, Litmanen e Beckham, ma di aiutare i propri calciatori a sfruttare nella migliore delle modalità le occasioni da palla inattiva. È lo stesso allenatore che spiega al Sun il suo lavoro: “Quando ho cominciato a giocare a calcio sono rimasto affascinato dall’atto di calciare. Passavo almeno un paio d’ore al giorno ad allenarmi e poi analizzavo come lo facevano gli altri giocatori. Circa vent’anni fa ho cominciato a imitare calciatori come Beckham, Pirlo e Juninho scoprendo tutti gli elementi che componevano il loro stile di calciare e ho cominciato a costruire un’immagine tecnica complessiva di ognuno di essi“.

QUESTIONE DI BALISTICA – Beh, visti i soggetti studiati, gran bella materia di studio. Sylwestrzak continua: “Non si tratta ‘solo’ di una capacità che si trasforma immediatamente in gol, ma è anche la più bella perché si può tradurre in reti dalla lunga distanza o da calcio piazzato che sono i più belli da vedere“. Sì, ma all’atto pratico in cosa consiste il lavoro di questo esperto di balistica calcistica? “Il lavoro che faccio è su base individuale e questo tipo di allenamento è per quei calciatori che vogliono raggiungere l’eccellenza in questo aspetto del gioco. Si lavora sull’approccio, la posizione del piede che calcia il pallone, quella del piede d’appoggio e il coinvolgimento della parte superiore del corpo durante il tiro. Ogni singolo elemento tecnico di quel movimento è finalizzato ad ottenere un risultato desiderato“. Sylwestrzak spiega che grazie a questo tipo di allenamento, un giocatore può imparare in un paio di mesi ciò che altrimenti impiegherebbe addirittura anni a imparare da solo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy